Autostrada To-Mi, Bca Leonardo calcola impatto incedio traforo Frejus

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Micaela Osella

6 giugno 2005 - 10:27

MILANO (Finanza.com)

Nel
fine settimana un grave incendio ha causato la chiusura del traforo del Frejus. "Il traforo resterà chiuso per mesi anche se sembra meno grave dell'incidente del traforo del Monte Bianco del 1999", commentano oggi gli analisti di Banca Leonardo, ricordando che la SITAF, la concessionaria che gestisce il traforo del Frejus, è partecipata al 37% da TO-MI. "La chiusura del traforo avrà un impatto negativo sul traffico non solo di SITAF, ma anche delle tratte contigue", spiegano gli esperti della banca milanese. "La chiusura di SITAF per tutto il 2006, anche se in realtà si parla di qualche mese di chiusura, avrebbe un impatto negativo del –1% sul target price di TO-MI, che è pari a 18,2 euro", dicono calcoli alla mano. Dunque: "ipotizzando un uguale impatto su tutte le altre tratte l'impatto massimo crediamo non possa superare il –2%". Rating hold (titolo da tenere in portafoglio) confermato su Autostrade Torino-Milano.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Finanza.com è una testata giornalistica registrata. Registrazione tribunale di Milano n. 829 del 26/11/2004
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967