Abi, Internet e Mobile Banking: canali digitali sempre più usati ma per alcune operazioni si sceglie la filiale

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Alessandra Caparello

12 agosto 2019 - 12:08

MILANO (Finanza.com)

Saldo di conto corrente, lista movimenti, bonifici, ricariche del cellulare, pagamento bollette, tutte operazioni effettuate tramite PC, ma per prenotare un appuntamento in filiale si sceglie lo smartphone. A dirlo l’indagine online Abi Lab-Doxa, contenuta nel Rapporto annuale sul Digital Banking, realizzato dal Consorzio Abi Lab, che analizza e descrive la percezione e i comportamenti degli utilizzatori di Internet e Mobile Banking per comprenderne i principali bisogni e le attese.

L’analisi fa riferimento ad un campione di cittadini italiani che utilizzano Internet e il Mobile Banking caratterizzato da una significativa quota di individui nella fascia di età compresa tra 18 e 34 anni. La quasi totalità dei rispondenti possiede uno smartphone (95%) e un PC portatile o un notebook (86%), circa il 66% possiede un tablet, il 57% un PC fisso e il 56% una smart TV. Quasi l’80% degli utenti accede giornalmente ad internet tramite smartphone e/o PC e il tempo medio girnaliero passato online è pari a 2 ore e 18 minuti.

Digitale o filiale? Ecco cosa scelgono gli italiani

Secondo la ricerca, l’88% degli utenti intervistati effettua operazioni informative (saldo di conto corrente, lista movimenti cc, conto deposito, servizi di geolocalizzazione etc.), e/o dispositive (bonifici e giroconti, ricariche del cellulare, pagamento bollette, F24, ricarica della carta di credito prepagata etc.) tramite PC, mentre lo smartphone è utilizzato dal 76%, e il 30% il tablet. Ma è tramite smartphone che vengono effettuate specifiche operazioni come la prenotazione di appuntamento in filiale e la ricarica cellulare. 

I canali digitali sono preferiti per le operazioni informative di saldo, lista movimenti, conto deposito e movimenti di carte di credito e debito (79%), mentre la filiale invece, è preferita per alcune specifiche funzionalità come la gestione dei prodotti assicurativi e la simulazione del mutuo. La filiale rimane in ogni caso il canale prescelto per alcune operazioni tra cui soprattutto la sottoscrizione di nuovi prodotti/servizi di investimento (59%) e le attività legate alla compravendita titoli (53%).

Tutte le notizie su: smartphone, banking

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Ultime dai Blog


Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]