ASPI-Atlantia-CDP, De Micheli: 'accordo in tempi brevi, vera svolta è riposizionamento Stato'

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Laura Naka Antonelli

29 luglio 2020 - 13:14

MILANO (Finanza.com)

"La svolta vera è il riposizionamento dello Stato. Vogliamo che ci sia un diverso equilibrio di forza tra Stato e concessionarie private". Così la ministra dei Trasporti e Infrastrutture, Paola De Micheli, in occasione della relazione annuale dell'Enac. Rispondendo alla domanda sui tempi richiesti per completare l'accordo per cambiare l'azionariato di Aspi, la ministra ha detto di credere nei tempi brevi per una intesa. "Ritengo di sì. Ritengo ci siano le condizioni". Tuttavia, riguardo al nuovo Piano economico e finanziario inviato da Aspi, "abbiamo due o tre cose da sistemare".

"E' un documento enorme con circa 300 pagine, poi formalizzeremo tutto in un incontro tra venerdì e la prossima settimana", ha sottolineato De Micheli.

Il nodo, nel dossier ASPI-Atlantia-CdP, è il prezzo, visto che ciò che i fondi e gli altri azionisti di Atlantia temono è la distruzione di valore delle loro quote che già secondo loro avverrebbe, visto che a loro avviso Autostrade vale 11-12 miliardi di euro mentre CDP e il governo la valuterebbero appena 8 miliardi.

Il titolo Atlantia è in calo alle 13.11 ora italiana dello 0,39% a 13,96 euro.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

www.finanza.com è gestito e mantenuto da T-Mediahouse s.r.l, Società sottoposta ad attività di direzione e coordinamento di Triboo S.p.A.
Sede legale e operativa: Viale Sarca 336, Edificio 16, 20126 Milano (MI), P. IVA, C.F. e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi 06933670967