5G, Moody's: per TIM, BT e Deutsche Telekom necessario aumentare investimenti

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Alessandra Caparello

7 novembre 2018 - 14:57

MILANO (Finanza.com)

Moody's prevede che in merito al 5G la spesa sarà moderata e non crede che l'asta dell'Italia abbia implicazioni sulle possibili aggregazioni in Europa. L’agenzia di rating non vede alcun aumento delle entrate materiali dal 5G nel 2020-2025.

Le aziende che si troveranno nella posizione migliore saranno grandi aziende integrate di telecomunicazioni e di cavi con piani di investimento in fibra ottica ben definiti, come Swisscom, Orange, Telia, KPN, Telefonica e Altice. Al contrario per le società (come BT, Deutsche Telekom e Telecom Italia) in cui i piani di investimenti nella fibra e nella banda larga ultraveloce non sono ancora chiaramente definiti, secondo l’agenzia di rating potrebbe essere necessario “un ulteriore incremento degli investimenti nel lungo periodo”.

Tutte le notizie su: Moody’s, 5g

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Ultime dai Blog


Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]