Amazon non accetterà Visa in UK dal 2022: nessuna implicazione per Nexi (Equita)

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Alessandra Caparello

18 novembre 2021 - 11:56


MILANO (Finanza.com)

Amazon ha annunciato che dal 2022 non accetterà le carte di credito Visa emesse in UK a causa dell’aumento delle commissioni `interchange` che Visa, post Brexit, ha portato a 1,5% dal livello regolamentato ammesso in EU dello 0.3% e che si vanno a sommare ai costi merchant acquiring e processing.
Amazon offrirà 20 euro di sconto ai clienti che utilizzeranno un metodo di pagamento alternativo come le carte di credito a marchio Amazon di American Express e Mastercard. Il divieto non riguarda le carte di debito di Visa o le carte di credito emesse fuori UK. Equita Sim non vede implicazioni per Nexi in quanto i costi di interchange non influenzano il gross profit dei merchant acquirers ma solo i ricavi lordi ch sono poi compensati da una voce di pari importo nel costo del venduto (pass-through). Inoltre Nexi e Worldline non operano nel mercato del merchant acquiring UK ed entrambe hanno un portafoglio prodotti ampio che, in aggiunta ai pagamenti digitali con carte, offre soluzioni di pagamenti alternativi come A2A (account to account), P2P (peer to peer), BNPL (buynow pay later), criptovalute e una suite completa di servizi di open banking.

Gli esperti della Sim milanese segnalano infine il significativo aumento dei casi Covid in Germania, in misura molto maggiore, ed Italia. In Germania è già stato deciso da oggi un lockdown in Sassonia per i non vaccinati, come già in vigore in Austria. L’area DACH (Germania, Austria, Svizzera) rappresenta per Nexi-Nets (includendo anche la Polonia) il 17% dei ricavi e quindi un lockdown duraturo, seppur limitato ai non-vaccinati, avrebbe chiaramente un impatto negativo sui volumi.
Tutte le notizie su: Nexi, equita sim

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Finanza.com è una testata giornalistica registrata. Registrazione tribunale di Milano n. 829 del 26/11/2004
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967