Forex: dollaro si rafforza dopo vendite al dettaglio Usa, euro a minimo in oltre una settimana

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Laura Naka Antonelli

19 aprile 2019 - 07:49

MILANO (Finanza.com)

Euro sotto osservazione, in lieve ripresa ora dopo il calo della vigilia successivo alla diffusione del dato Usa relativo alle vendite al dettaglio che, nel mese di marzo,
ha messo a segno un rialzo pari a +1,6%, rispetto al +1% atteso dal consensus. Si tratta del rialzo più forte dal settembre del 2017, successivo al calo dello 0,2% di febbraio.

La pubblicazione dell'indicatore economico ha sostenuto il dollaro, a dispetto di altre valute.

L'euro-dollaro è sceso così fino a $1,1226, al minimo in una settimana e mezza, scontando tra l'altro anche i dati macro peggiori delle attese arrivati dalla Germania, con il Pmi manifatturiero tedesco sceso ad aprile per il quarto mese consecutivo.

Il Dollar Index è salito invece nelle contrattazioni overnight al massimo in due settimane e mezza, fino a 97,485, al record dallo scorso 2 aprile, prima di smorzare i guadagni.

Recupero al momento dell'euro-dollaro, +0,09% a quota $1,1240; sterlina-dollaro +0,03% a $1,30; euro-sterlina +
0,09% a GBP 0,8644; dollaro-yen -0,05% a JPY 111,91. Il dollaro si indebolisce dunque dopo il rialzo della vigilia.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Ultime dai Blog


Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]