Febbre minerale di ferro, prezzi +10% in Asia al nuovo record. Continua boom rame, Goldman Sachs long su commodities

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Laura Naka Antonelli

10 maggio 2021 - 06:56

MILANO (Finanza.com)

Boom per i prezzi del minerale di ferro, con i futures della materia prima utilizzata nella produzione di acciaio che sono balzati di oltre il 10% a Singapore, fino al record di $226 la tonnelata.

Il rally si spiega con la forte domanda da parte della Cina, che ha portato i prezzi a sfondare quota $200, la scorsa settimana, per la prima volta nella storia.

Buy anche su altre commodities, destinate a beneficiare della ripresa della domanda post pandemia Covid, come il rame, con il contratto a tre mesi balzato di oltre +3,5% nelle contrattazioni del London Metal Exchange fino al record assoluto di $10.660,50 la tonnellata.

Gli analisti di Goldman Sachs hanno commentato il balzo dei prezzi delle materie prime rafforzando la view bullish, e consigliando agli operatori di rimanere long sul rame, sul petrolio crude, sul gas naturale e sull'alluminio.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Finanza.com è una testata giornalistica registrata. Registrazione tribunale di Milano n. 829 del 26/11/2004
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967