Wall Street cauta ma in ripresa dopo balzo ordini alle fabbriche, si attendono novità dal Congresso

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Laura Naka Antonelli

4 agosto 2020 - 16:07

MILANO (Finanza.com)

Sessione praticamente piatta per Wall Street, con i principali indici azionari Usa che sembrano incapaci di prendere una direzione.

Sotto i riflettori le eterne tensioni tra Stati Uniti e Cina, che questa volta vedono protagonista il social più popolare tra i giovani, Tiktok.

La Borsa Usa scatta comunque in avanti appena dopo la pubblicazione del dato relativo agli ordini alle fabbriche, che è salito del 6,2% nel mese di giugno, confermandosi migliore delle attese.

Certo il trend conferma la cautela degli operatori: il Dow Jones continua a oscillare attorno alla parità, salendo a 26.675 punti; il Nasdaq avanza di 20 punti circa, a 10.921 punti; lo S&P è piatto a 3.294 punti.

Ieri Donald Trump ha dato la sua benedizione all'accordo Microsoft-TikTok, proponendo tuttavia di cambiarne i termini. E chiedendo anche che parte della somma vada a finire nelle tasche della sua amministrazione. Il tutto, nell'ambito di un'intesa che al colosso software americano finirebbe per costare più di quanto previsto. Il titolo Microsoft sconta la notizia e cede più dell'1%.

Sullo sfondo, sale l'attesa per l'accordo su un nuovo piano di stimoli fiscali del valore di $1 trilione che i democratici e i repubblicani del Congresso Usa, tuttavia, non riescono ancora a trovare.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

www.finanza.com è gestito e mantenuto da T-Mediahouse s.r.l, Società sottoposta ad attività di direzione e coordinamento di Triboo S.p.A.
Sede legale e operativa: Viale Sarca 336, Edificio 16, 20126 Milano (MI), P. IVA, C.F. e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi 06933670967