Treasuries Usa prezzano reflation trade dopo parole Yellen su bazooka Biden, forte spinta ai tassi

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Laura Naka Antonelli

8 febbraio 2021 - 13:17

MILANO (Finanza.com)

La prospettiva di uno stimolo fiscale in formato bazooka da parte del presidente americano Joe Biden e i commenti del segretario al Tesoro Usa Janet Yellen hanno dato una forte spinta ai tassi sui Treasuries, con il reflation trade tornato protagonista.

I tassi sui Treasuries decennali sono saliti fino all'1,1929%, mentre quelli a 30 anni oscillano all'1,9953%, a conferma di come si stiano intensificando le aspettative su un rafforzamento dell'inflazione made in Usa.

L'ex presidente della Federal Reserve Janet Yellen ha detto che, se il bazooka fiscale di Biden(fino a $1,9 trilioni) sarà approvato, gli Stati Uniti potrebbero tornare a una condizione di piena occupazione entro il 2022.

"Non c'è assolutamente motivo per cui dovremmo soffrire una lunga e lenta ripresa - ha detto Yellen, nel rilasciare un'intervista alla Cnn - Mi aspetto che, se questo pacchetto (di stimoli) passerà, torneremo alla piena occupazione il prossimo anno".

Lo scorso venerdì, sia la Camera che il Senato Usa hanno avviato il cosiddetto processo di riconciliazione, che consente di bypassare alcune procedure di Capitol Hill, di norma seguite per l'approvazione della maggior parte delle proposte.

Con tale espediente, i democratici potrebbero far passare la risoluzione sul bazooka firmato Biden con una maggioranza semplice di 51 voti, invece dei 60 voti necessari per l'approvazione. Il sostegno dei repubblicani, dunque, sarebbe superfluo.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Finanza.com è una testata giornalistica registrata. Registrazione tribunale di Milano n. 829 del 26/11/2004
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967