Morte Soleimani scatena avversione al rischio: acquisti su Treasuries e oro, Vix balza oltre +23%

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Laura Naka Antonelli

3 gennaio 2020 - 14:08

MILANO (Finanza.com)

L'avversione al rischio scatenata dalla notizia dell'uccisione del generale iraniano Qassem Soleimani ordinata dal presidente americano Donald Trump premia gli asset considerati più sicuri, in primis le quotazioni dell'oro. I futures sull'oro balzano dell'1,4%, a $1.548,70 l'oncia, mentre gli acquisti sui Treasuries Usa portano i tassi decennali a scendere attorno all'1,81%. Focus sull'indice della volatilità, noto anche come indice della paura, il Cboe Volatility Index (VIX), che vola del 23,7%, salendo a 15,43. Il boom dei prezzi del petrolio dà un forte assist ai titoli energetici, che a Wall Street si confermano l'unico settore in rialzo. L'Energy Select Sector SPDR Fund (XLE) sale di oltre +1%, Devon Energy e Marathon Oil balzano entrambi di oltre +3% each mentre Occidental Petroleum sale di oltre +2%.

I prezzi del petrolio sono balzati subito dopo la notizia della morte del generale iraniano del 4%. Ora, alle 13.30 circa ora italiana, il Brent balza del 3,76% a $68,74, mentre il contratto WTI scambiato sul Nymex di New York avanza del 3,61% a $63,30.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Ultime dai Blog


Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: info@browneditore.it