News Finanza Indici e quotazioni Ibex ancora in controtendenza, segno più per Philips dopo la trimestrale

Ibex ancora in controtendenza, segno più per Philips dopo la trimestrale

Avvio di settimana in positivo per l’azionario europeo: a Londra il Ftse100 segna un +0,18 per cento mentre Francoforte e Parigi salgono di circa mezzo punto percentuale (+0,46% del Dax, +0,52% del Cac40). Alle prese con nuovi ultimatum, giovedì il Parlamento catalano risponderà a Madrid, calo di un quarto di punto percentuale per l’Ibex.

A livello di singole performance, +1,69% di Philips che ha annunciato di aver chiuso il terzo trimestre con un utile netto di 423 milioni di euro contro i 383 milioni registrati nell’analogo periodo nel 2016, mentre le vendite si sono attestate a 4,15 miliardi di euro, pressoché in linea a un anno fa (+4% su base comparabile).

“Nonostante le incertezze su scala globale, le nostre prospettive per il 2017 rimangono invariate”, ha dichiarato Frans van Houten, numero uno del gruppo olandese.

Tonfo invece per la britannica Pendragon, in calo del 17,24%. Il retailer di auto con sede a Nottingham ha lanciato un “warning” sull’utile dell’esercizio, attesi a 60 milioni di sterline, contro i 75 attesi in precedenza. “Ci attendiamo che le vendite di auto nuove continuino a scendere nell’anno corrente e nella prima metà del prossimo”, riporta una nota della società.