Corea del Sud alza alert coronavirus a record, borsa Seoul quasi -4%. Sell su Hyundai e Samsung

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Laura Naka Antonelli

24 febbraio 2020 - 07:48

MILANO (Finanza.com)

L'alert sul coronavirus diramato in Corea del Sud scatena forti vendite alla borsa di Seoul. L'indice azionario benchmark Kospi ha perso fino a -3,74%, zavorrato, tra gli altri, dai titoli del colosso automobilistico Hyundai Motor (-3,91%).

Lo won sudcoreano si è indebolito a 1.217,85 per dollaro. In picchiata i titoli delle compagnie aeree Korean Air Lines -5,52% e Asiana Airlines -5,54%.

Reuters ha riportato che entrambe le compagnie aeree sudcoreane hanno annunciato che sospenderanno i voli a Daegu, la quarta città più grande della Corea del Sud con il numero più alto di persone infettate dal coronavirus.

Le autorità di Seoul hanno alzato intanto l'alert coronavirus al record di sempre, a seguito del boom di nuovi casi del week end. Il numero è balzato a 763 persone malate di COVID19, la malattia provocata dal coronavirus. Il paese è il più colpito ex Cina, insieme all'Italia.

Il colosso degli smartphone sudocoreano Samsung ha annunciato sabato che un caso di coronavirus è stato confermato presso il suo complesso per la produzione di telefonia mobile in Corea del Sud e che l'intero impianto è rimasto chiuso fino alla giornata di oggi. C'è da dire comunque che la fabbrica incide sulla produzione totale degli smartphone in modo poco significativo. Detto ciò, il titolo Samsung ha ceduto più del 2,5%.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

www.finanza.com è gestito e mantenuto da T-Mediahouse s.r.l, Società sottoposta ad attività di direzione e coordinamento di Triboo S.p.A.
Sede legale e operativa: Viale Sarca 336, Edificio 16, 20126 Milano (MI), P. IVA, C.F. e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi 06933670967