Avversione al rischio su azionario. Coronavirus scatena buy su oro e sell su petrolio

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Laura Naka Antonelli

27 gennaio 2020 - 07:22

MILANO (Finanza.com)

Acquisti sull'oro, bene rifugio per eccellenza. Il contratto spot e i futures sul metallo prezioso sono saliti entrambi, durante le contrattazioni asiatiche, di mezzo punto percentuale, attestandosi rispettivamente a $1.579,47 e $1.579,1 l'oncia. Gli investitori optano per la fuga verso gli asset considerati più sicuri, in un momento in cui la paura del diffondersi del coronavirus fa temere gli scenari peggiori.

I timori sulle conseguenze che il diffondersi del virus potrebbe avere non solo sull'economia cinese ma su quella di tutto il mondo affossano anche le quotazioni del petrolio. I futures sul WTI di New York hanno ceduto nelle contrattazioni asiatiche fino a oltre -2%, a $52,94 al barile. Ribassi di oltre -2% anche per il Brent, che scende a $59,39.

Tutte le notizie su: coronavirus, petrolio, oro, economia

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

www.finanza.com è gestito e mantenuto da T-Mediahouse s.r.l, Società sottoposta ad attività di direzione e coordinamento di Triboo S.p.A.
Sede legale e operativa: Viale Sarca 336, Edificio 16, 20126 Milano (MI), P. IVA, C.F. e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi 06933670967