Inflazione Usa: indice prezzi produzione vola dell'8,6% a record dal 2010. Ma inflazione core più sotto controllo delle attese

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Laura Naka Antonelli

14 ottobre 2021 - 15:00


MILANO (Finanza.com)

Nel mese di settembre l'inflazione degli Stati Uniti misurata dall'indice dei prezzi alla produzione è salita dell'8,6%, meno del +8,7% atteso dal consensus ma in accelerazione rispetto al +8,3% atteso dagli analisti, attestandosi al valore più alto dal 2010. Su base mensile, il rialzo è stato pari a +0,5%.

L'inflazione core, escluse le componenti più volatili rappresentate dai prezzi dei beni alimentari ed energetici, è avanzata del 6,8% su base annua, meno del +7,1% previsto. Su base mensile, il rialzo è stato pari ad appena +0,2%, al minimo del 2021.

Gli analisti intervistati da Bloomberg avevano previsto un'accelerazione dell'indice dei prezzi alla produzione più forte, pari a +0,6% su base mensile e +8,7% su base annua.



Tutte le notizie su: inflazione, inflazione core

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Finanza.com è una testata giornalistica registrata. Registrazione tribunale di Milano n. 829 del 26/11/2004
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967