Germania: Bundesbank dimezza stima Pil 2020 a +0,6%, crescita sostenuta a partire dal 2021

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Valeria Panigada

13 dicembre 2019 - 10:01

MILANO (Finanza.com)

La
Germania non entrerà in recessione, anche se la crescita rimarrà molto contenuta questo inverno e il prossimo anno. Lo prevede la Bundesbank nel suo ultimo rapporto sulla congiuntura. "Come nei trimestri precedenti, è probabile che l'economia rimanga molto contenuta questo inverno - ha scritto la banca centrale tedesca nello studio - tuttavia, non è prevedibile una recessione". Secondo le nuove stime della Bundesbank, il Pil tedesco dovrebbe crescere soltanto dello 0,6% nel 2020, contro la precedente stima di un +1,2% formulata a giugno. La crescita dovrebbe accelerare nei due anni successivi. Il Prodotto interno lordo dovrebbe infatti aumentare sensibilmente nel 2021 e 2022 dell'1,4% ciascuno.

Tutte le notizie su: Bundesbank, Pil Germania

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

www.finanza.com è gestito e mantenuto da T-Mediahouse s.r.l, Società sottoposta ad attività di direzione e coordinamento di Triboo S.p.A.
Sede legale e operativa: Viale Sarca 336, Edificio 16, 20126 Milano (MI), P. IVA, C.F. e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi 06933670967