Eurozona: Pil II trimestre (preliminare) crolla del 12,1%, più del previsto. Mai rilevato prima

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Valeria Panigada

31 luglio 2020 - 11:13

MILANO (Finanza.com)

Crollo storico e più grave del previsto per l'economia dell'Eurozona. Secondo la lettura preliminare dell'Eurostat, l'ufficio di statistica dell'Unione europea, il Prodotto interno lordo (Pil) dell'Eurozona è sceso del 12,1% nel secondo trimestre del 2020 rispetto ai tre mesi prima. Si tratta del maggior declino da quando sono iniziate le serie storiche nel 1995. Il dato è peggiore delle attese. Gli analisti infatti si aspettavano un calo dell'11,2%. Nei primi tre mesi del 2020, il Pil dell'Eurozona era sceso del 3,6%.

Su base annua, quindi nei confronti del secondo trimestre del 2019, l'economia della zona euro si è contratta del 15%, peggio del -13,9% previsto dagli analisti.

Tutte le notizie su: pil eurozona

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Ultime dai Blog


www.finanza.com è gestito e mantenuto da T-Mediahouse s.r.l, Società sottoposta ad attività di direzione e coordinamento di Triboo S.p.A.
Sede legale e operativa: Viale Sarca 336, Edificio 16, 20126 Milano (MI), P. IVA, C.F. e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano-Monza-Brianza-Lodi 06933670967