Gucci frena i conti di Kering: ricavi 2020 a -18%, ma l'utile va oltre le attese

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Titta Ferraro

17 febbraio 2021 - 09:12

MILANO (Finanza.com)

Kering ha chiuso il 2020 con ricavi per 13,1 miliardi di euro, leggermente inferiori alle aspettative degli analisti (13,26 mld il consensus FactSet). Rispetto al 2019 i ricavi del colosso francese del lusso segnano un calo del 18% complici chiusure dei negozi e mancanza di turismo dettate dalle restrizioni Covid.

Spicca soprattutto il tonfo dei ricavi del marchio chiave Gucci, diminuiti del 23% su base annua a 7,44 miliardi di euro. Nel quarto trimestre 2020 il marchio Gucci ha segnato -10%, sottoperformando rispetto al - 4,8% nel trimestre su base comparabile dell'intero gruppo.

L'utile netto 2020 di Kering è stato di 2,15 miliardi di euro per il 2020, in calo dai 2,31 miliardi di euro nel 2019, ma sopra le aspettative degli analisti di 1,74 miliardi di euro.

I marchi "meno maturi" come Balenciaga e Bottega Veneta hanno buone prospettive di crescita, ha dichiarato il cfo, Jean-Marc Duplaix, nel corso della conference call con gli analisti.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Finanza.com è un allegato di Finanzaonline, periodico telematico reg. Trib. Roma
© Finanza.com 1999-2020 | T-Mediahouse - P. IVA 06933670967