Piazza Affari corre ancora, Intesa superstar

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

A mercato chiuso

5 febbraio 2020 - 17:50

MILANO (Finanza.com) Piazza Affari vola ai nuovi massimi annui. Il Ftse Mib ha dato seguito al rally delle prime due sedute di febbraio chiudendo a 24.236 punti (+1,64%), che rappresentano i nuovi massimi annui (che corrispondono anche con i massimi da maggio 2018). A sostenere gli scambi le speranze di una cura per il coronaviorus, dopo l'indiscrezione di importanti progressi nella corsa al vaccino, con il team di ricercatori dell’università di Zhejiang che avrebbe scoperto un farmaco per il trattamento del virus. Aiuta anche il sondaggio Adp sull'occupazione Usa, che a gennaio ha mostrato un saldo delle buste paga del settore privato pari a +291mila, in accelerazione rispetto ai +199mila di dicembre (dato rivisto da +202mila) e sopra le stime degli analisti ferme a 157mila nuovi occupati.

Sul Ftse Mib spicca anche oggi il rally di Intesa Sanpaolo (+4,17% a 2,4495 euro) spingendosi sui massimi da settembre 2018. La banca ieri ha battuto le attese a livello di utili e ricavi, annunciando un dividendo di 0,192 euro per azione. Per il 2020 atteso un utile in ulteriore espansione. Oggi gli analisti di Citigroup hanno alzato la raccomandazione su Intesa da neutral a buy con target price salito da 2,55 a 2,80 euro.

Tra gli industriali balzo del 2,7% per Stm, così come Prysmian (+2,93%) che ha annunciato di avere rilanciato sul mercato il cavo P-Laser che da 10 anni offre una tecnologia innovativa per le reti elettriche di trasmissione, garantendo prestazioni elettriche superiori, costi ridotti e maggior sostenibilità ambientale.

Rialzo del 2,5 per cento per Fca che domani comunicherà i dati del quarto trimestre 2019. Ruggito anche di Eni (+1,88%) che torna sopra area 13 euro in scia alla risalita delle quotazioni del petrolio. Molto bene anche Saipem salita del 4,01%.

In corsa oggi anche Bper (+2,24%) che oggi diffonderà i conti 2019.

Tra i segni meno spicca il calo di quasi mezzo punto percentuale di Telecom Italia che ha annunciato la nomina di Federico Rigoni nel ruolo di Chief Revenue Officer, a diretto riporto dell’amministratore delegato Luigi Gubitosi, in sostituzione di Lorenzo Forina.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Annunci pubblicitari

Ultime dai Blog

Dopo la buona performance del 2019, l'indice Ftse Mib cosa farà nel 2020?
scenderà a 20.000 punti
rimarrà stabile intorno a 24.000 punti
salirà intorno a 26.000
schizzerà ai 30.000

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: info@browneditore.it

Finanza.com_notizie