Tra i bond tematici: dominano i "green bond"

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Daniela La Cava

19 luglio 2018 - 10:34

MILANO (Finanza.com)

Tra le obbligazioni tematiche, non si arresta il predominio dei green bond. Secondo Enrico Lo Giudice, research associate di MainStreet Partners, il dominio delle obbligazioni verdi può essere dettato dalla semplicità di emissione di questi strumenti e la loro trasparenza; dalla track record di oltre 6 anni, rispetto a emissioni Social e Sustainable molto più “giovani”; e infine dall’esistenza di fondi di investimento dedicati ai Green Bond, ancora più numerosi rispetto ai fondi che integrano nei loro processi di investimento la selezione di Social e Sustainability bonds.


Nella view sul mercato dei bond tematici MainStreet Partners si sofferma non solo sui green bond ma fa una panoramica completa sul settore analizzando e fornendo le prospettive anche sui Social e sui Sustainability bond.


1) Partendo dai Sustainability Bond, il secondo semestre ha visto emissioni per un ammontare pari a 1,2 miliardi di dollari, dopo i 3,6 miliardi del primo trimestre: un totale da inizio anno pari a 4,8 miliardi. Per la seconda parte dell’anno MainStreet Partners si attende un’accelerazione, sia in termini di volumi del debito emesso, sia in termini di emittenti. Sono 23 gli emittenti riconosciuti dall’ICMA (International Capital Markets Association), di cui 13 in Europa. Caratteristica di queste obbligazioni è che i capitali raccolti sono destinati a finanziare progetti e attività per la mitigazione dei cambiamenti climatici, la realizzazione di infrastrutture sostenibili e sociali, la ristrutturazione di edifici pubblici, l’accesso ad acqua potabile, la protezione delle risorse naturali, per fare alcuni esempi.


2) Crescita significativa delle emissioni di Social Bond nelle secondo trimestre del 2018 (2,1 miliardi di dollari rispetto ai 1,5 miliardi nel trimestre precedente). I bond con finalità sociali sono emessi per finanziare e rifinanziare strutture pubbliche, in particolare nell’ambito dell’istruzione, della sanità e dell’housing sociale; a sostenere investimenti in organizzazioni che favoriscono la parità di genere; a supportare il microcredito. Anche in questo caso, gli emittenti europei (ben 9) la fanno da padrone, mentre a livello di tipologia, predominano le istituzioni finanziarie e le banche di sviluppo, che contano per 11 dei 15 emittenti in linea con i requisiti individuati dall’ICMA.


3) E infine i Green Bond, le obbligazioni destinate a finanziare progetti di efficientamento energetico, di mitigazione dei cambiamenti climatici, di gestione sostenibile delle acque, o destinati a supportare l’economia circolare o le energie rinnovabili. In base ai Green Bond Principles dell’ICMA, sono 159 emittenti di obbligazioni verdi. In questo caso, la distribuzione geografica degli emittenti è più variegata, con 87 localizzati in Europa, 33 in Asia, 29 in America, 7 enti sovranazionali, 2 in Australia e 1 in Africa. Anche a livello di tipologia di emittenti si segnala una maggior diversificazione: oltre a 71 corporate, vi sono 57 istituzioni finanziarie, 19 autorità locali, 3 enti di sviluppo internazionali, 6 Stati sovrani e 3 agenzie sovranazionali. Nel secondo trimestre del 2018 sono stati emessi 44 miliardi di dollari di obbligazioni green.


 

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Gestori

Aberdeen Asset ManagementAcomeAAgoraAllianz Global Investor
AlpiAmundi GroupAnimaArca
Aviva Investors Global ServicesAxaBanca del CeresioBanca Esperia
Banca Finnat EuramericaBanca Pop Emilia RomagnaBanca ProfiloBlackRock
BNY Mellon Asset ManagementCandriamConsultinvestCredit Suisse
Credito EmilianoDeutsche Asset ManagementErselFidelity International
Finanziaria internazionaleFondacoFranklin Templeton InvestmentsGesti-re
Groupama Asset ManagementGruppo AzimutGruppo Banca CarigeGruppo Banca Sella
Gruppo bancario Veneto BancaGruppo Banco PopolareGruppo BNP ParibasGruppo Credito Valtellinese
Gruppo GeneraliGruppo MediolanumGruppo MontepaschiGruppo Ubi Banca
Gruppo UnicreditHedge InvestIccreaIng Investment Management
Intesa SanPaoloInvescoJanus Capital GroupJP Morgan Asset Management
Kairos PartnersKempen Capital ManagementLa Francaise AMLemanik Asset Management
M&G InvestmentsMorgan StanleyNextam PartnersNN Investment Partners
NordeaPensplan InvestPictet Asset ManagementPoste Italiane
Raiffeisen Capital ManagementSchrodersSkandiaSociete Generale Sa
SoprarnoState Street Global AdvisorsTages Capital GroupTendercapital Funds
Threadneedle InvestmentsUbsUnipolVegagest
Vontobel Asset ManagementZenit (Pfm)

Associazioni

AbiAcepiAipb
AnasfApfAscosim
Assiom ForexAssogestioniAssoreti
Efpa Nafop

Reti

Allianz BankAzimutBanca Fideuram
Banca GeneraliBanca Popolare MilanoBca Popolare di Vicenza
Bnl-gruppo BNPClarisNetCredito Emiliano
Finanza & FuturoFinecoMediolanum
Ubi BancaWidiba

F Risparmio & Investimenti

Eventi finanza


Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]