Fideuram, con Intesa Private Banking diventa una delle principali realtà europee di settore

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Massimiliano Volpe

31 marzo 2014 - 11:04

MILANO (Finanza.com)

Con circa 5.700 private banker e 164 miliardi di euro di masse gestite a fine 2013, il gruppo Intesa San Paolo si prepara a dar vita ad una delle principali realtà europee del private banking grazie alla combinazione di Intesa Sanpaolo Private Banking, Fideuram Investimenti e Banca Fideuram. Secondo quanto indicato nel piano industriale del gruppo Intesa San Paolo presentato nei giorni scorsi il polo del private banking prevede ricavi in aumento a 1,7 miliardi di euro nel 2017 dai 1,3 miliardi nel 2013. La nuova realtà prevede le linee di sviluppo articolate su:

aumento della redditività dei clienti Intesa Sanpaolo Private Banking:

- estensione ai clienti ISPB degli elementi distintivi di Banca Fideuram: pianificazione finanziaria all’avanguardia (fee-based), "architettura aperta guidata", schemi remunerativi innovativi;

- lancio di azioni commerciali per aumentare la redditività della clientela ISPB: spostamento verso prodotti "contenitore" ad alto valore aggiunto, rinegoziazione delle condizioni con case terze, revisione dei meccanismi di pricing/deleghe;

focus su clientela private and high net worth (HNW):

- rafforzamento del posizionamento di mercato nel Private Banking tramite la creazione di una struttura dedicata alla clientela HNW e la valorizzazione del centro di competenza Private (prodotti, offerta commerciale);

evoluzione dell’offerta:

- evoluzione della gamma prodotti e della modalità di offerta, con particolare enfasi sui prodotti ad alto contenuto di servizio (ad esempio, rivisitazione delle gestioni patrimoniali e sviluppo dell’offerta private insurance);

sviluppo della rete distributiva:

- prosecuzione dello sviluppo della rete tramite acquisizione di nuovi promotori / private banker;

- crescita esterna tramite esportazione del modello di business in mercati internazionali in forte crescita (ad esempio, Turchia).



Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Gestori

Aberdeen Asset ManagementAcomeAAgoraAllianz Global Investor
AlpiAmundi GroupAnimaArca
Aviva Investors Global ServicesAxaBanca del CeresioBanca Esperia
Banca Finnat EuramericaBanca Pop Emilia RomagnaBanca ProfiloBlackRock
BNY Mellon Asset ManagementCandriamConsultinvestCredit Suisse
Credito EmilianoDeutsche Asset ManagementErselFidelity International
Finanziaria internazionaleFondacoFranklin Templeton InvestmentsGesti-re
Groupama Asset ManagementGruppo AzimutGruppo Banca CarigeGruppo Banca Sella
Gruppo bancario Veneto BancaGruppo Banco PopolareGruppo BNP ParibasGruppo Credito Valtellinese
Gruppo GeneraliGruppo MediolanumGruppo MontepaschiGruppo Ubi Banca
Gruppo UnicreditHedge InvestIccreaIng Investment Management
Intesa SanPaoloInvescoJanus Capital GroupJP Morgan Asset Management
Kairos PartnersKempen Capital ManagementLa Francaise AMLemanik Asset Management
M&G InvestmentsMorgan StanleyNextam PartnersNN Investment Partners
NordeaPensplan InvestPictet Asset ManagementPoste Italiane
Raiffeisen Capital ManagementSchrodersSkandiaSociete Generale Sa
SoprarnoState Street Global AdvisorsTages Capital GroupTendercapital Funds
Threadneedle InvestmentsUbsUnipolVegagest
Vontobel Asset ManagementZenit (Pfm)

Associazioni

AbiAcepiAipb
AnasfApfAscosim
Assiom ForexAssogestioniAssoreti
Efpa Nafop

Reti

Allianz BankAzimutBanca Fideuram
Banca GeneraliBanca Popolare MilanoBca Popolare di Vicenza
Bnl-gruppo BNPClarisNetCredito Emiliano
Finanza & FuturoFinecoMediolanum
Ubi BancaWidiba

F Risparmio & Investimenti

Eventi finanza


Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]