Etica Sgr contro la tratta di esseri umani nel settore della tecnologia per le telecomunicazioni

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Riccardo Designori

11 gennaio 2017 - 11:08

MILANO (Finanza.com)

Etica Sgr, società di gestione del risparmio del Gruppo Banca Popolare Etica, ha aderito all’iniziativa “No fees nel settore ICT” promossa da ICCR1 (network internazionale di investimenti responsabili con base a New York) nell’ambito del Gruppo di Lavoro Human Trafficking and Human Rights.


L’iniziativa è diretta alle aziende del settore della tecnologia per le telecomunicazioni per esortarle all’adozione di politiche e comportamenti corretti in fase di selezione del personale, specialmente lungo la catena di fornitura e in relazione ai lavoratori migranti.


Tali policy dovrebbero, tra l’altro, proibire esplicitamente il pagamento delle cosiddette recruitment fees, vale a dire le commissioni molto onerose che i lavoratori provenienti da Paesi in via di sviluppo sono solitamente costretti a corrispondere ad agenzie di intermediazione per poter lavorare all’estero. Queste politiche dovrebbero, inoltre, attivare meccanismi di controllo presso i fornitori (soprattutto in presenza di agenzie di ricerca del personale) e promuovere la trasparenza circa i meccanismi di recruitment adottati.

“L’adesione a questa iniziativa si inserisce in un contesto di attività di dialogo con le aziende che stiamo portando avanti da anni in qualità di investitori responsabili”, ha dichiarato Luca Mattiazzi, Direttore Generale di Etica Sgr, evidenziando come “molte delle azioni di azionariato attivo con le società in cui investiamo sono orientate alla tutela e al rispetto dei Diritti Umani, anche lungo la catena di fornitura. È un ambito di grande attualità ed è spesso strategico per il business delle aziende stesse. Il rischio regolamentare cui le stesse sono esposte, infatti, è in aumento”.


“Oggi i lavoratori migranti sono spesso vittime di una moderna forma di schiavitù che li porta a pagare per lavorare, ad essere sottopagati, sfruttati e senza un reale contratto di lavoro. Per questo ci siamo fatti portavoce di una campagna che potesse influenzare le grandi aziende per creare politiche e controlli di reclutamento responsabili”, ha concluso Mattiazzi.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Gestori

Aberdeen Asset ManagementAcomeAAgoraAllianz Global Investor
AlpiAmundi GroupAnimaArca
Aviva Investors Global ServicesAxaBanca del CeresioBanca Esperia
Banca Finnat EuramericaBanca Pop Emilia RomagnaBanca ProfiloBlackRock
BNY Mellon Asset ManagementCandriamConsultinvestCredit Suisse
Credito EmilianoDeutsche Asset ManagementErselFidelity International
Finanziaria internazionaleFondacoFranklin Templeton InvestmentsGesti-re
Groupama Asset ManagementGruppo AzimutGruppo Banca CarigeGruppo Banca Sella
Gruppo bancario Veneto BancaGruppo Banco PopolareGruppo BNP ParibasGruppo Credito Valtellinese
Gruppo GeneraliGruppo MediolanumGruppo MontepaschiGruppo Ubi Banca
Gruppo UnicreditHedge InvestIccreaIng Investment Management
Intesa SanPaoloInvescoJanus Capital GroupJP Morgan Asset Management
Kairos PartnersKempen Capital ManagementLa Francaise AMLemanik Asset Management
M&G InvestmentsMorgan StanleyNextam PartnersNN Investment Partners
NordeaPensplan InvestPictet Asset ManagementPoste Italiane
Raiffeisen Capital ManagementSchrodersSkandiaSociete Generale Sa
SoprarnoState Street Global AdvisorsTages Capital GroupTendercapital Funds
Threadneedle InvestmentsUbsUnipolVegagest
Vontobel Asset ManagementZenit (Pfm)

Associazioni

AbiAcepiAipb
AnasfApfAscosim
Assiom ForexAssogestioniAssoreti
Efpa Nafop

Reti

Allianz BankAzimutBanca Fideuram
Banca GeneraliBanca Popolare MilanoBca Popolare di Vicenza
Bnl-gruppo BNPClarisNetCredito Emiliano
Finanza & FuturoFinecoMediolanum
Ubi BancaWidiba

F Risparmio & Investimenti

Eventi finanza


Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: info@browneditore.it