Prestiti: richieste in forte crescita, ma rallentano quelli finalizzati e di mutui

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Valeria Panigada

5 dicembre 2017 - 11:33

MILANO (Finanza.com)

Tornano a crescere le richieste di credito da parte degli italiani. A novembre si è evidenziato un aumento complessivo dei prestiti (+1,9%), dovuto da andamenti divergenti nei diversi segmenti: hanno guadagnato terreno i prestiti personali (+11,8%), mentre sono scese le richieste di prestiti finalizzati (-4,8%). Le richieste di mutui e surroghe, invece, hanno registrato un’ulteriore battuta d’arresto, con una flessione del -20,4% rispetto allo stesso mese del 2016. E' ciò che emerge dall’ultimo aggiornamento del Barometro Crif.
Per quanto riguarda l’importo medio richiesto, si è rilevato un deciso rialzo. Il valore dei prestiti finalizzati si è attestato a 6.020 euro, in forte crescita rispetto allo stesso periodo del 2016 (+15,5%), mentre i prestiti personali hanno fatto segnare una variazione del +1,9% con un importo medio richiesto pari a 13.344 euro.
Analizzando la durata dei prestiti richiesti da inizio anno, il 50,9% è coperto dai piani di rimborso superiori ai 3 anni. Emergono tuttavia tendenze opposte se si scende nel dettaglio: le famiglie italiane preferiscono durate più brevi per i prestiti finalizzati, con il 68,4% che predilige piani di rimborso inferiori ai 3 anni, nettamente più consistente del 25,5% che opta per prestiti personali con tali durate.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Annunci pubblicitari

Calcolatori

calcolatori auto fondi obbligazioni casa Rata mutuo

Sondaggi

Dove sarà l'indice Ftse Mib a fine anno?
Molto superiore ai livelli attuali (22.370)
Molto al di sotto ai livelli attuali
Agli stessi livelli
Poco di sopra ai livelli attuali
Poco di sotto ai livelli attuali

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]