Il lavoro in affitto è con benefit. Ecco le principali agevolazioni che non tutti sanno

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Valeria Panigada

3 luglio 2017 - 09:50

MILANO (Finanza.com)

Rimborsi per spese sanitarie e abbonamenti a mezzi pubblici, contributi per asili, tassi di interesse allo zero per cento su prestiti e finanziamenti. Sono alcune tra le principali agevolazioni, individuate da Page Personnel, per i dipendenti assunti con contratto di lavoro in somministrazione, che potrebbero far cambiare idea nei confronti dell'impiego tramite agenzie per il lavoro.
Innanzitutto il neolaureato assunto in somministrazione ha la possibilità di richiedere il rimborso per spese odontoiatriche, ricoveri per un intervento chirurgico a pagamento oltre a sussidi per ricoveri gratuiti. Oltre al rimborso per spese sanitarie, la somministrazione dà la possibilità di accedere a dei contributi per le spese dell’asilo dei figli. Inoltre, grazie all’assunzione con contratto di somministrazione si può richiedere il rimborso dell’abbonamento dei mezzi pubblici fino all’80% del totale, riducendo di molto le spese dei trasporti. Il contributo per i lavoratori con contratti in somministrazione consente anche di accedere a prestiti e finanziamenti con tassi di interesse allo 0% a differenza dei professionisti con contratto a tempo determinato che non hanno accesso ad usufruire di questa agevolazione. Senza contare che la persona assunta in somministrazione acquisisce i diritti della società utilizzatrice e la parità di trattamento rispetto ai dipendenti assunti dall’azienda. La retribuzione viene erogata dall’agenzia per il lavoro, con doppia garanzia di solvenza.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Annunci pubblicitari

Calcolatori

calcolatori auto fondi obbligazioni casa Rata mutuo

Sondaggi

Intesa ci ripensa: niente integrazione con Generali. Ora cosa succede?
Intesa ha fatto bene per i suoi azionisti
Generali può continuare benissimo da sola
Arrivera' OPA da altri big UE
Intesa ci ripenserà
Non so non rispondo

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]