Scheda ETF

Nome: db x-trackers S&P Global infrastructure Ucits ETF 1C

Dati principali

Nome: db x-trackers S&P Global infrastructure Ucits ETF 1C
Sottostante: S&P Global infrastructure
Mercato di riferimento: Azionario Mondo
Emittente: DB x-trackers
Prospetto Informativo

Valori
Ultimo Valore: 37,84 EUR   Data: 14.8.2018   Massimo (giorno): 37,86   Minimo (giorno): 37,83

Rendimento %
Da inizio anno
3 mesi
6 mesi
12 mesi
36 mesi
  val.
Costi gestione annui 0,60%
Armonizzato Si
Dividendo distribuito
Data stacco dividendo
Descrizione e commento:
Il db x-trackers S&P Global infrastructure Ucits ETF 1C replica l'andamento di un indice composto da 75 società che operano nel settore delle infrastrutture: servizi pubblici, trasporti ed energia. Ha un costo annuo dello 0,60% ed è total return. Permette pertanto di differenziare l'investimento su un'ampia gamma di società facenti parte di tre settori differenti e dislocate in eterogenee aree geografiche.
Sintesi:
Il fondo consente di investire in un indice composto da 75 società operanti nel settore delle infrastrutture.

Indice sottostante:
L'Indice S&P Global Infrastructure fornisce un'esposizione nei confronti di 75 società quotate globali operanti nel settore delle infrastrutture. L'indice è costruito con dei pesi bilanciati in tre differenti aree di business all'interno del settore infrastructure: utilities, trasporti e energia. L'energia include le attività di stoccaggio e trasporto di gas e petrolio, l'area trasporti include quelli via terra (su gomma e su rotaia), via mare e via aerea. L'area utilities comprende l'elettricità, il gas, l'acqua e le multi-utilities. Le aree utilities e trasporti hanno un peso del 40% ciascuna, mentre l'energia era al 20%. Nessun singolo titolo ha un peso superiore al 5%. Tra le prime cinque società su cui è investito l'indice spiccano E.On, Abertis e l'italiana Atlantia.
Strategia:
Il fondo presenta un'elevata diversificazione con ogni singolo titolo che non può superare la soglia del 5% del totale dell'indice. E' adatto a chi vuole investire su società poco esposte ai rischi di un rallentamento del ciclo economico operanti in business molto regolamentati e che pertanto garantiscono ritorni costanti ed elevate barriere all'ingresso per potenziali concorrenti. Inoltre sono cospicui gli investimenti previsti nei prossimi anni nel settore delle infrastrutture soprattutto nei paesi emergenti a forte crescita.
Fattori di rischio:
Il fondo è quotato in dollari ed è quindi esposto al rischio cambio.

Sondaggi

Quale sarà il primo provvedimento economico del governo Conte?
Reddito di cittadinanza
Flat tax
Revisione legge Fornero
Aumento dell'iva
Revisione trattati europei

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]