Scheda ETF

Nome: db x-trackers Ftse Vietnam Ucits ETF 1C

Dati principali

Nome: db x-trackers Ftse Vietnam Ucits ETF 1C
Sottostante: Ftse Vietnam
Mercato di riferimento: Azionario Mercati Emergenti
Emittente: DB x-trackers
Prospetto Informativo

Valori
Ultimo Valore: 26,73 EUR   Data: 19.10.2018   Massimo (giorno): 26,78   Minimo (giorno): 26,73

Rendimento %
Da inizio anno
3 mesi
6 mesi
12 mesi
36 mesi
  val.
Costi gestione annui 0,85%
Armonizzato Si
Dividendo distribuito
Data stacco dividendo
Descrizione e commento:
Il db x-trackers Ftse Vietnam Ucits ETF 1C replica l’andamento di un indice che comprende i titoli quotati all’Ho Chi Minh City Stock Exchange, che presentano alcuni requisiti (possibilità di investimento da parte di stranieri pari ad almeno il 2%, livello minimo di liquidità, ecc.).
Sintesi:
Il db x-trackers Ftse Vietnam Ucits ETF 1C permette di investire in un mercato emergente come quello vietnamita con elevati tassi di crescita dell'economia.
Indice sottostante:
L'Indice FTSE Vietnam Series include le società, circa 20, che hanno una significativa partecipazione estera nel loro capitale sociale tra quelle incluse nel FTSE Vietnam. L'Indice offre un'ampia copertura del mercato azionario vietnamita ed è Total Return. Titolo di maggior peso è Petroviet Fertlz con oltre il 13%, seguito da Pha Lai Thermal (9,59%) e Corp for Financing and Promo (8,26%).
Strategia:
Il db x-trackers Ftse Vietnam Ucits ETF 1C permette di aumentare il grado di diversificazione del proprio portafoglio di investimento e avere una totale esposizione al mercato vietnamita che però presenta un'elevata volatilità tipica dei mercati emergenti. L'economia del Vietnam presenta una forte crescita del prodotto interno lordo trainata da forti investimenti a medio-lungo termine e una crescita costante dei consumi.
Fattori di rischio:
Il fondo è quotato in dollari quindi è presente un rischio cambio. Sussiste il rischio paese con la crescita rapida del credito al settore privato che potrebbe generare problemi di insolvenza nel medio periodo, mentre fasi di calo dei consumi globali potrebbero condurre ad eccessi di capacità produttiva. Infine è soggetto all'elevata volatilità tipica dei mercati emergenti.

Sondaggi

Quali effetti dopo la manovra del Governo che porta il deficit al 2,4%
Il provvedimento viene bocciato dalla Ue
Aumenta lo spread Btp/Bund
Il Governo conferma il provvedimento
Le agenzie di rating tagliano il giudizio
Non cambia nulla sui mercati
Cresce il consenso del Governo

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]