Scheda ETF

Nome: SPDR S&P UK Dividend Aristocrats UCITS ETF

Dati principali

Nome: SPDR S&P UK Dividend Aristocrats UCITS ETF
Sottostante: S&P UK High Yield Dividend Aristocrats Trn
Mercato di riferimento: Azionario Europa
Emittente: SPDR ETF
Prospetto Informativo

Valori
Ultimo Valore: 13,612 EUR   Data: 20.7.2018   Massimo (giorno): 13,612   Minimo (giorno): 13,6

Rendimento %
Da inizio anno
3 mesi
6 mesi
12 mesi
36 mesi
  val.
Costi gestione annui 0,30%
Armonizzato
Dividendo distribuito
Data stacco dividendo
Descrizione e commento:
Lo SPDR S&P UK Dividend Aristocrats UCITS ETF permette di prendere posizione sulle società britanniche a maggiori dividendi. Lo strumento è ideale per investitori interessati a integrare il rendimento del portafoglio con un consistente flusso cedolare. A ciò si aggiunge la possibilità di effettuare un investimento su un mercato parzialmente decorrelato da quelli dell’Eurozona.
Sintesi:
Lo SPDR S&P UK Dividend Aristocrats UCITS ETF investe su titoli del Regno Unito caratterizzati da un elevato livello di dividendi distribuiti.
Indice sottostante:
L'indice S&P UK High Yield Dividend Aristocrats Trn misura la performance delle 30 società UK a maggiori dividendi attesi ricomprese nell’indice S&P Europe Broad Market Index (BMI), che hanno mantenuto invariati o aumentato i dividendi ogni anno per almeno 10 anni consecutivi.
Strategia:
Lo strumento può arricchire la diversificazione di un portafoglio composito, sia dal punto di vista geografico, verso la Gran Bretagna, e relativamente alla provenienza dei flussi di reddito, che nel particolare caso di questo Etf giungono in misura maggiore dalla distribuzione degli utili. Peraltro il singolo strumento è del tutto concentrato sul mercato britannico ed è pertanto sconsigliabile se non inserito nel complesso di altri investimenti complementari. L’Etf è consigliabile in periodi di tassi d’interesse bassi o comunque in calo, quando i flussi cedolari dei titoli inseriti nell’indice risultano più attraenti rispetto a quelli offerti dal reddito fisso, comportando così un aumento del valore di mercato dei titoli.
Fattori di rischio:
Un periodo caratterizzato da tassi d’interesse alti o comunque in crescita può rendere meno convenienti i flussi cedolari dei titoli appartenenti all’indice rispetto agli investimenti in reddito fisso e causare la discesa del loro valore. Il rischio tassi è tuttavia attenuato dai più contenuti livelli di indebitamento delle aziende appartenenti all’indice rispetto a quelli caratteristici dell’Eurozona. Il valore dello strumento, denominato in sterline, risente dei deprezzamenti della divisa inglese.

Sondaggi

Dove sarà l'indice Ftse Mib a fine 2019?
Molto superiore ai livelli attuali (18.760)
Molto al di sotto ai livelli attuali
Agli stessi livelli
Di poco superiore ai livelli attuali
Di poco inferiore ai livelli attuali

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]