Scheda ETF

Nome: Source Russell Europe SMID 300 UCITS ETF

Dati principali

Nome: Source Russell Europe SMID 300 UCITS ETF
Sottostante: Russell Europe Smid 300 Net Total Return
Mercato di riferimento: Azionario Europa
Emittente: Source
Prospetto Informativo

Valori
Ultimo Valore: 18,025 EUR   Data: 14.9.2016   Massimo (giorno): 18,025   Minimo (giorno): 18,025

Rendimento %
Da inizio anno
3 mesi
6 mesi
12 mesi
36 mesi
  val.
Costi gestione annui 0,35%
Armonizzato
Dividendo distribuito
Data stacco dividendo
Descrizione e commento:
Il Source Russell Europe SMID 300 UCITS ETF replica l'andamento dell'indice sottostante Russell Europe Smid 300 Net Total Return che investire nelle società a media e piccola capitalizzazione quotate nelle Borse europee. Presenta un'elevata diversificazione a livello settoriale. L’allocazione geografica vede una prevalenza delle società britanniche, seguite da tedesche, italiane, spagnole, olandesi e finlandesi. Non è prevista la distribuzione di dividendi.
Sintesi:
Questo ETF consente all’investitore di partecipare ai rialzi delle migliori società a media e bassa capitalizzazione dell’area euro. L’elevata presenza di titoli ciclici consiglia di investire in questo Etf nelle fasi di ripartenza dell'economia.
Indice sottostante:
Il Russell Europe Smid 300 Net Total Return comprende 300 azioni europee a media e piccola capitalizzazione selezionate dal Russell Global Index, composto da circa 10.000 azioni.
Strategia:
L'investimento in questo ETF permette di sfruttare le potenzialità dei titoli a media e bassa capitalizzazione dell'area euro. Il profilo di rischio è medio a causa della volatilità implicita in questi titoli. L’investimento è inoltre correlato al ciclo economico internazionale: l’indice infatti ha una elevata esposizione verso i titoli industriali mentre è contenuto il peso di titoli non ciclici come telefonici e energetici. L'Etf non è esposto alle fluttuazioni valutarie anche se le società componenti presentano un buon grado di internazionalizzazione.
Fattori di rischio:
Le società a media e piccola capitalizzazione potrebbero essere maggiormente esposte alla volatilità in fasi discendenti dei mercati azionari e la preponderanza del settore industriale potrebbe incidere negativamente in fasi di rallentamento dell’economia dell’area euro.

Sondaggi

Dopo il recente calo delle Borse Usa, cosa succederà a Wall Street?
Ci sarà rotazione settoriale
I titoli tech riprenderanno la corsa
Assisteremo a nuova flessione
Ci sarà una fase di consolidamento
E' il momento per le borse europee

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]