Scheda ETF

Nome: UBS Barclays USD Emerging Markets Sovereign UCITS ETF (hedged to EUR) A-acc

Dati principali

Nome: UBS Barclays USD Emerging Markets Sovereign UCITS ETF (hedged to EUR) A-acc
Sottostante: Barclays Emerging Markets USD Sovereign & Agency 3% Country Capped Index hedged to EUR
Mercato di riferimento: Titoli di Stato
Emittente: UBS
Prospetto Informativo

Valori
Ultimo Valore: 11,826 EUR   Data: 15.1.2019   Massimo (giorno): 11,858   Minimo (giorno): 11,812

Rendimento %
Da inizio anno
3 mesi
6 mesi
12 mesi
36 mesi
  val.
Costi gestione annui 0,47%
Armonizzato
Dividendo distribuito
Data stacco dividendo
Descrizione e commento:
L'UBS ETF – Barclays USD Emerging Markets Sovereign UCITS ETF (hedged to EUR) A-acc permette di investire su bond governativi emergenti con copertura dal rischio cambio. L'investimento è concentrato in strumenti di debito denominati in dollari statunitensi emessi da entità sovrane e quasi sovrane di paesi emergenti. L’universo investibile è costituito da obbligazioni a tasso fisso e variabile. L'Etf prevede l'accumulazione dei dividendi.
Sintesi:
L'UBS Barclays USD Emerging Markets Sovereign UCITS ETF (hedged to EUR) A-acc permette di investire su bond governativi emergenti con copertura dal rischio cambio.
Indice sottostante:
Il Barclays Emerging Markets USD Sovereign & Agency 3% Country Capped Index hedged to EUR, composto da oltre 240 obbligazioni espresse in dollari, con un ammontare minimo di 500 milioni di dollari. L’indice presenta un cap, fissato al 3%, al peso di ogni singolo Paese, studiato per offrire un’ampia diversificazione.
Strategia:
L’investimento in questo ETF è indicato a coloro che intendono diversificare il proprio portafoglio inserendo obbligazioni dei Paesi emergenti ricercando copertura valutaria. L’investimento risulterà premiante se effettuato in una fase caratterizzata da espansione monetaria, con tassi di interesse calanti e con un tasso di inflazione contenuto. L’investimento risulta quindi poco adatto nei momenti di rafforzamento del clima economico internazionale quando si potrebbero verificare ritocchi ai tassi di riferimento.
Fattori di rischio:
L’investimento in questo Etf non espone l’investitore europeo in maniera diretta alla oscillazione del cambio euro-dollaro poichè è previsto un meccanismo di copertura valutaria. Fondamentale prima di effettuare l’acquisto di questo Etf è una corretta analisi delle aspettative sulle dinamiche dei tassi di interesse. Eventuali rialzi dei tassi di riferimento potrebbero avere significative ripercussioni sul valore dei prezzi delle obbligazioni e di conseguenza sul rendimento complessivo dell’EFT.

Sondaggi

Dove sarà l'indice Ftse Mib a fine 2019?
Molto superiore ai livelli attuali (18.760)
Molto al di sotto ai livelli attuali
Agli stessi livelli
Di poco superiore ai livelli attuali
Di poco inferiore ai livelli attuali

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]