Scheda ETF

Nome: Lyxor Italia Equity PIR UCITS ETF

Dati principali

Nome: Lyxor Italia Equity PIR UCITS ETF
Sottostante: 75% FTSE MIB Index e 25% FTSE Italia Mid Cap Index
Mercato di riferimento: Azionario Italia
Emittente: Lyxor
Prospetto Informativo

Valori
Ultimo Valore: 92 EUR   Data: 19.10.2018   Massimo (giorno): 92   Minimo (giorno): 90,83

Rendimento %
Da inizio anno
3 mesi
6 mesi
12 mesi
36 mesi
  val.
Costi gestione annui 0,45%
Armonizzato
Dividendo distribuito
Data stacco dividendo
Descrizione e commento:
Il Lyxor Italia Equity PIR UCITS ETF si espone per il 25% alle società Mid Cap italiane (dell’indice FTSE Italia Mid Cap) e per il 75% alle società Large Cap (dell’indice FTSE MIB). Questo mix rende l’ETF conforme alla normativa PIR ideata per supportare il finanziamento dell’economia reale italiana. Previsto un TER dello 0,45% anno. L'ETF è a replica fisica.
Sintesi:
Il Lyxor Italia Equity PIR UCITS ETF consente un'esposizione per il 25% alle società Mid Cap italiane (dell’indice FTSE Italia Mid Cap) e per il 75% alle società Large Cap (dell’indice FTSE MIB). Per beneficiare dell’esenzione fiscale prevista dalla normativa PIR, gli investitori privati devono detenere l’ETF continuativamente per almeno 5 anni presso un apposito Deposito Titoli PIR.
Indice sottostante:
L'indice Ftse Mib è composto dalle 40 società italiane a maggiore capitalizzazione e la ponderazione di ciascun componente non può superare il 15% ad ogni
riallineamento trimestrale.
Il Ftse Italia Mid Cap ricomprende le principali 60 società a media capitalizzazione non facenti parte dell'indice maggiore e nessuna componente dell’indice può superare il 10% della sua composizione.
La composizione dei due indici viene rivista quattro volte all’anno a marzo, giugno, settembre e dicembre.
Strategia:
L’ETF può essere acquistato, godendo dei benefici fiscali previsti dalla normativa PIR, anche dagli investitori privati su Borsa Italiana. Per beneficiare dell’esenzione fiscale, devono detenere l’ETF continuativamente per almeno 5 anni presso un apposito Deposito Titoli PIR.
E' idoneo per mantenere un'esposizione continuativa all'azionario italiano, legata sia alle società a maggiore capitalizzazione inserite nel Ftse Mib che a quelle a media capitalizzazione facenti parte del Ftse Mid Cap.
Fattori di rischio:
Non è presente il rischio cambio. L'economia italiana è una delle principali economie europee. Molte delle società facenti parte dell'indice Ftse Mib e del Ftse Italia Mid Cap hanno una buona fetta dei ricavi generata fuori dall'Italia e quindi dipendono dalla forza o meno della congiuntura a livello globale.

Sondaggi

Quali effetti dopo la manovra del Governo che porta il deficit al 2,4%
Il provvedimento viene bocciato dalla Ue
Aumenta lo spread Btp/Bund
Il Governo conferma il provvedimento
Le agenzie di rating tagliano il giudizio
Non cambia nulla sui mercati
Cresce il consenso del Governo

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]