Scheda ETF

Nome: Ishares Msci Japan Monthly Euro Hedged

Dati principali

Nome: Ishares Msci Japan Monthly Euro Hedged
Sottostante: Msci Japan Monthly Euro Hedged
Mercato di riferimento: Azionario Giappone
Emittente: iShares
Prospetto Informativo

Valori
Ultimo Valore: 45,755 EUR   Data: 10.12.2018   Massimo (giorno): 45,945   Minimo (giorno): 45,755

Rendimento %
Da inizio anno
3 mesi -2,64
6 mesi -2,64
12 mesi -2,64
36 mesi -2,71
  val.
Costi gestione annui 0,64%
Armonizzato
Dividendo distribuito No
Data stacco dividendo
Descrizione e commento:
L'iShares MSCI Japan Monthly EUR Hedged è un fondo a gestione passiva che mira a replicare la performance dell’MSCI Japan Monthly Euro Hedged. L’ETF investe in titoli fisici e ha una copertura valutaria che permette agli investitori di coprire l’esposizione in valuta in un’unica transazione, senza dover monitorare e tenere aperta un’altra posizione.
Sintesi:
L'ETF offre la possibilità di investire sul mercato azionario giapponese, offrendo una copertura valutaria. Il prodotto è rivolto a coloro che puntano ad un apprezzamento dell'azionario giapponese e che allo stesso tempo preferiscono non assumere una posizione relativamente all’andamento futuro del cambio Euro/Yen.
Indice sottostante:
L'indice Msci Japan Monthly Euro Hedged offre un’esposizione ai titoli giapponesi che rientrano nell’indice MSCI Japan per dimensione, liquidità e flottante. L’indice prevede una copertura mensile, attraverso un contratto forward a un mese sul Forex, per ridurre l’esposizione in valuta.
Strategia:
Questo ETF è ideale per chi vuole aumentare il grado di diversificazione internazionale del proprio portafoglio di investimento o per chi ricerchi una totale esposizione al mercato giapponese assumendo una copertura dal rischio cambio. La presenza maggioritaria di azioni di aziende dei comparti finanziario, industriale e beni di consumo lo caratterizza per un’elevata ciclicità e lo rende quindi particolarmente adatto alle fasi di sviluppo del ciclo economico mondiale e, principalmente, di Stati Uniti e Cina, le due economie con cui l’interscambio di merci è maggiore.
Fattori di rischio:
Considerato il relativamente basso livello di indebitamento delle aziende i cui titoli sono inseriti nell’indice, si registra un effetto contenuto di variazioni dei tassi d’interesse. Per quanto riguarda l’effetto cambio, l'ETF incorpora un meccanismo di copertura della valuta.

Sondaggi

Dopo il recente calo delle Borse Usa, cosa succederà a Wall Street?
Ci sarà rotazione settoriale
I titoli tech riprenderanno la corsa
Assisteremo a nuova flessione
Ci sarà una fase di consolidamento
E' il momento per le borse europee

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]