Scheda ETF

Nome: iShares Barclays Euro Government Bond 10-15yr UCITS ETF

Dati principali

Nome: iShares Barclays Euro Government Bond 10-15yr UCITS ETF
Sottostante: Barclays Euro Government Bond 10-15
Mercato di riferimento: Titoli di Stato
Emittente: iShares
Prospetto Informativo

Valori
Ultimo Valore: 170,94 EUR   Data: 20.2.2018   Massimo (giorno): 170,94   Minimo (giorno): 170,94

Rendimento %
Da inizio anno
3 mesi
6 mesi
12 mesi
36 mesi
  val.
Costi gestione annui Si
Armonizzato 0,2%
Dividendo distribuito 2,0972 EUR
Data stacco dividendo 18/12/2013
Descrizione e commento:
L’iShares Barclays Euro Government Bond 10-15 UCITS ETF è uno strumento di investimento che permette di prendere una posizione sui titoli di stato dei principali paesi dell’Eurozona. L'ETF offre un'esposizione a un paniere di obbligazioni governative con scadenze variabili da 10 a 15 anni. Questo tracker è in grado di offrire un'esposizione immediata a obbligazioni governative liquide, denominate in euro e con rating investment grade emesse da Germania, Italia, Francia, Paesi Bassi e Spagna. Il ribilanciamento del benchmark avviene con cadenza mensile. La distribuzione del dividendo è semestrale.
Sintesi:
L’iShares Barclays Euro Government Bond 10-15 è uno strumento di investimento che permette di prendere una posizione sui titoli di stato dei principali paesi dell’Eurozona. L’investimento risente negativamente dei rialzi dei tassi di interesse.
Indice sottostante:
L’iShares Barclays Euro Government Bond 10-15 offre un'esposizione a un paniere di obbligazioni governative con scadenze variabili da 10 a 15 anni. Questo tracker è in grado di offrire un'esposizione immediata a obbligazioni governative liquide, denominate in euro e con rating investment grade emesse da Germania, Italia, Francia, Paesi Bassi e Spagna.
Strategia:
Questo Etf è rivolto all’investitore che voglia accedere ad un investimento diversificato nei titoli di stato dell’area euro assicurandosi un flusso di cedole costante. Attraverso questo Etf, con un singolo acquisto, si accede a un paniere di emissioni obbligazionarie governative dei principali Paesi dell’Unione Europea con duration medi0-lunga. Complessivamente l’investimento può essere sfruttato per abbassare il livello di rischiosità di un portafoglio vista la bassa correlazione esistente tra mercato azionario e obbligazionario.
Fattori di rischio:
L’Etf risente negativamente delle fasi caratterizzate da rialzi dei tassi di interesse: risulta quindi poco adatto alle fasi di rafforzamento del ciclo economico internazionale quando le politiche monetarie delle banche centrali passano da espansive a restrittive. Il rendimento dell’Etf risente in maniera indiretta di eventuali aumenti dei costi di petrolio e materie prime: un rialzo di questi beni, infatti, solitamente si riflette in un aumento del tasso di inflazione che, a sua volta, generalmente si traduce in un rialzo dei tassi di interesse, producendo un effetto negativo sull’investimento nell’Etf.

Sondaggi

Cosa succederà a Piazza Affari prima delle elezioni?
Continuerà a salire
Ci sarà molta volatilità
Inizierà una fase di vendite
Calma piatta in attesa dell'esito

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]