Scheda ETF

Nome: iShares Asia Property Yield Ucits ETF

Dati principali

Nome: iShares Asia Property Yield Ucits ETF
Sottostante: Ftse Epra/Nareit Asia Dividend+ Index
Mercato di riferimento: Real Estate
Emittente: iShares
Prospetto Informativo

Valori
Ultimo Valore: 22,175 EUR   Data: 19.2.2018   Massimo (giorno): 22,175   Minimo (giorno): 22,14

Rendimento %
Da inizio anno
3 mesi
6 mesi
12 mesi
36 mesi
  val.
Costi gestione annui 0,59%
Armonizzato Si
Dividendo distribuito 0,2309 USD
Data stacco dividendo 23/10/2013
Descrizione e commento:
Questo Etf nasce per replicare attraverso una gestione passiva l’andamento dell’indice sottostante FTSE EPRA /NAREIT Asia Dividend +, un indice che seleziona le società e i fondi del comparto immobiliare (REITs) della regione asiatico/pacifica che garantiscono un elevato flusso di dividendi. L’investimento consente quindi di assumere un’esposizione diretta nel settore Real Estate di una delle zone più interessanti a livello globale, visto l’elevato tasso di crescita registrato dalle economie di questi paesi negli ultimi anni. Ogni tre mesi inoltre viene distribuito un dividendo.
Sintesi:
L’iShares Asia Property Yield UCITS ETF consente di assumere un’esposizione diretta nel mercato immobiliare dell’area asiatico/pacifica. L’investimento è caratterizzato da un elevato grado di volatilità e appare quindi indicato per costituire una percentuale contenuta di un portafoglio finanziario con il fine di aumentarne la diversificazione complessiva.
Indice sottostante:
L’indice FTSE EPRA/NAREIT Asia Dividend + investe nelle azioni e nei fondi del comparto immobiliare della zona asiatica e pacifica caratterizzati da un elevato flusso cedolare. Attualmente i titoli che compongono l’indice sono 45. A livello geografico il peso predominante è quello del mercato australiano, che raggiunge da solo quasi la metà dell’investimento complessivo. Seguono Hong Kong (34%), Giappone (11%) e Singapore (5,3%). Un peso molto contenuto, inferiore al mezzo punto percentuale, spetta alla Nuova Zelanda. L’allocazione settoriale risulta fortemente sbilanciata verso i fondi del comparto immobiliare, i cosiddetti “REITs”, acronimo del temine inglese “Real Estate Investiment Trusts”, che da solo copre circa i due terzi dell’investimento complessivo. L'indice viene ribilanciato ogni tre mesi.
Strategia:
Lo strumento appare adatto a chi voglia diversificare il proprio portafoglio assumendo un’esposizione diretta nel mercato immobiliare dell’area asiatico/pacifica. L’Etf fornisce un adeguato mezzo per effettuare una efficace diversificazione del portafoglio puntando su attività i cui rendimenti sono poco correlati con quelli dei principali indici azionari e obbligazionari. Questo Etf è inoltre in grado di offrire un rendimento superiore alla media quando i mercati mobiliari attraversano fasi di stagnazione.
Fattori di rischio:
L’investimento è direttamente esposto all’andamento del mercato immobiliare internazionale, che viene senza dubbio favorito nelle fasi di espansione del ciclo economico globale. L’investimento risente positivamente dalle fasi caratterizzate da tassi di interesse bassi o calanti, mentre risulterà penalizzato dall’avvio di politiche restrittive. Questo Etf comporta inoltre l’esposizione ad un marcato rischio di cambio, fattore che determina un’elevata volatilità del rendimento anche nel breve termine.

Sondaggi

Cosa succederà a Piazza Affari prima delle elezioni?
Continuerà a salire
Ci sarà molta volatilità
Inizierà una fase di vendite
Calma piatta in attesa dell'esito

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]