Scheda ETF

Nome: UBS ETF FTSE 100 SF A-Acc

Dati principali

Nome: UBS ETF FTSE 100 SF A-Acc
Sottostante: FTSE 100 TR
Mercato di riferimento: Azionario Europa
Emittente: UBS
Prospetto Informativo

Valori
Ultimo Valore: 66,1 EUR   Data: 20.12.2016   Massimo (giorno): 66,1   Minimo (giorno): 66,1

Rendimento %
Da inizio anno
3 mesi
6 mesi
12 mesi
36 mesi
  val.
Costi gestione annui 0,47%
Armonizzato
Dividendo distribuito No
Data stacco dividendo
Descrizione e commento:
L'Ubs ETF FTSE 100 SF A-Acc punta a replicare l’andamento del Ftse 100, l’indice delle cento società a maggiore capitalizzazione quotate alla borsa di Londra. L’investimento in questo strumento è adatto a chi vuole puntare sul mercato britannico. Le società su cui viene effettuato l’investimento hanno una capitalizzazione mediamente elevata ed hanno una forte propensione al commercio internazionale. Questo ETF fa parte della Classe “A” della gamma di UBS ETF, presentando quindi un TER standard e valore NAV standard. Il fondo adotta una metodologia di replica sintetica investendo il proprio patrimonio in titoli e in strumenti finanziari derivati.
Sintesi:
L’Etf consente all’investitore di partecipare ai rialzi dei principali titoli quotati alla borsa di Londra. La completa specializzazione geografica ed il rischio di cambio suggeriscono di inserire questo Etf in un portafoglio azionario sufficientemente diversificato.
Indice sottostante:
Il Ftse 100 è composto dalle prime 100 società capitalizzate al London Stock Exchange. Il criterio di ingresso nell’indice prevede che i pesi dei singoli titoli vengano corretti per il flottante presente sul mercato. L’allocazione settoriale vede una posizione predominante degli energetici, dei finanziari, delle materie prime, delle telecom e dei farmaceutici.
Strategia:
L'investimento in questo fondo è finalizzato a sfruttare le potenzialità e il posizionamento delle maggiori società quotate sulla borsa londinese.
Fattori di rischio:
L’investimento appare complessivamente bilanciato tra titoli ciclici e anticiclici. La dinamica dei tassi di interesse ha complessivamente una rilevanza contenuta. La maggioranza delle aziende che rientrano in questo investimento operano su scala multinazionale e non sono caratterizzate da un elevato indebitamento per cui eventuali rialzi dei tassi avranno impatti meno rilevanti rispetto ad altre forme di investimento. L’Etf espone l’investitore al rischio di cambio euro/sterlina.

Sondaggi

Dopo il recente calo delle Borse Usa, cosa succederà a Wall Street?
Ci sarà rotazione settoriale
I titoli tech riprenderanno la corsa
Assisteremo a nuova flessione
Ci sarà una fase di consolidamento
E' il momento per le borse europee

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]