Scheda ETF

Nome: SPDR Msci Emu Ucits ETF

Dati principali

Nome: SPDR Msci Emu Ucits ETF
Sottostante: MSCI EMU Index
Mercato di riferimento: Azionario Europa
Emittente: SPDR ETF
Prospetto Informativo

Valori
Ultimo Valore: 45,64 EUR   Data: 16.11.2018   Massimo (giorno): 46,215   Minimo (giorno): 45,53

Rendimento %
Da inizio anno
3 mesi
6 mesi
12 mesi
36 mesi
  val.
Costi gestione annui 0,3%
Armonizzato si
Dividendo distribuito
Data stacco dividendo
Descrizione e commento:
L'obiettivo di SPDR MSCI EMU UCITS ETF consiste nel riprodurre il rendimento di titoli azionari emessi da società ad alta e media capitalizzazione di paesi sviluppati dell'Eurozona, riflettendo fedelmente la performance dell'Indice MSCI EMU. E' prevista la capitalizzazione dei dividendi all'interno del fondo.
Sintesi:
Questo ETF permette di effettuare un investimento focalizzato sulle maggiori società dell’Area euro, società di grandi e medie dimensioni e caratterizzate da una forte propensione al mercato globale, consentendo una buona diversificazione a livello geografico e settoriale.
Indice sottostante:
L’indice Msci Emu è composto da oltre 200 titoli appartenenti ai 12 Paesi dell’area euro. Grazie soprattutto all'elevato numero dei titoli in paniere garantisce una significativa diversificazione rispetto agli strumenti tradizionali e consente inoltre di evitare i titoli quotati in valute diverse dall'euro. A livello geografico a prevalere sono le società francesi e tedesche, seguono con pesi minori quelle di Spagna, Italia e Olanda.
Strategia:
Questo Etf è idoneo per chi intende assumere un’esposizione verso le principali società europee senza volersi far carico del rischio di cambio (almeno quello diretto). L’investimento risulterà maggiormente premiante se effettuato in una fase storica caratterizzata da tassi di interesse contenuti o stabili. Risulta anche adatto alle fasi caratterizzate da espansione economica globale perla preponderante presenza dei titoli finanziari e per il forte tasso di internazionalizzazione delle imprese in esso contenute.
Fattori di rischio:
Il rendimento di questo Etf è correlato positivamente all’andamento del ciclo economico del'eurozona e trae vantaggio da bassi tassi di interesse. L’Etf non è esposto direttamente al rischio di cambio visto che tutte le aziende che compongono l’indice sottostante fanno parte della zona euro.

Sondaggi

Dopo il recente calo delle Borse Usa, cosa succederà a Wall Street?
Ci sarà rotazione settoriale
I titoli tech riprenderanno la corsa
Assisteremo a nuova flessione
Ci sarà una fase di consolidamento
E' il momento per le borse europee

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]