Scheda ETF

Nome: iShares Stoxx Europe 50 Ucits ETF

Dati principali

Nome: iShares Stoxx Europe 50 Ucits ETF
Sottostante: Stoxx Europe 50
Mercato di riferimento: Azionario Europa
Emittente: iShares
Prospetto Informativo

Valori
Ultimo Valore: 28,97 EUR   Data: 14.12.2018   Massimo (giorno): 29   Minimo (giorno): 28,92

Rendimento %
Da inizio anno
3 mesi
6 mesi
12 mesi
36 mesi
  val.
Costi gestione annui 0,35%
Armonizzato Si
Dividendo distribuito 0,1535 EUR
Data stacco dividendo 23/10/2013
Descrizione e commento:
L’iShares STOXX Europe 50 Ucits ETF è un Etf della categoria azionari Europa che replica l’indice sottostante Dow Jones STOXX 50, costituito dai 50 maggiori titoli per capitalizzazione dell’Unione europea. Si tratta di società di grandi dimensioni e fortemente internazionalizzate. La presenza di società appartenenti ad aree valutarie diverse dall'euro, in particolare sterlina e franco svizzero, rende il prodotto sensibile alle variabili valutarie.
Sintesi:
Uno strumento di investimento adatto a chi voglia investire sui leader di settore europei, con un'ampia copertura settoriale e un discreto grado di diversificazione valutaria.
Indice sottostante:
L’indice Stoxx Europe 50 fornisce una rappresentazione dei leader di settore europei. Ne fanno parte 50 titoli appartenenti alle aree euro e non-euro e all’area della sterlina. Viene rivisto annualmente e presenta una netta prevalenza di titoli britannici che pesano per circa il 34% sul totale. Poco meno del 16% è invece il peso della Svizzera seguita da Francia e Germania. I comparti maggiormente presenti all’interno dell’indice sono quello finanziario (con un peso superiore al 30%), l’energia, la sanità. Sensibile anche la presenza di telecomunicazioni e beni di consumo non ciclici. Il criterio per l’assegnazione dei pesi all’interno dell’indice è quello della capitalizzazione di mercato aggiustata per il flottante.
Strategia:
Lo strumento è ideale per chi voglia investire su un indice europeo che garantisca anche un certo grado di diversificazione valutaria, essendo presenti all’interno oltre il 50% di titoli non riconducibili all’area della moneta unica. Considerata la diversificazione di portafoglio che riesce a garantire può costituire, da solo, buona parte di un portafoglio di investimento. La presenza sensibile di due settori difensivi come le telecomunicazioni e il farmaceutico lo rendono meno dipendente dal ciclo economico rispetto ad altri strumenti.
Fattori di rischio:
L’iShares STOXX Europe 50 Ucits ETF appare poco esposto all’andamento del ciclo economico per la presenza preponderante di società del comparto telecomunicazioni e farmaceutico. Buona anche la diversificazione del rischio cambio anche se rafforzamenti della sterlina o del franco svizzero nei confronti dell'euro potrebbero sfavorire il prodotto. L’Etf è mediamente esposto al rischio tassi di interesse e limitatamente a quello di incrementi del prezzo delle materie prime a causa della scarsa presenza di società appartenenti ai settori utility, auto e industriali. Un apprezzamento del petrolio potrebbe invece avere conseguenze favorevoli in considerazione del peso del comparto energetico all'interno del paniere di riferimento.

Sondaggi

Dopo il recente calo delle Borse Usa, cosa succederà a Wall Street?
Ci sarà rotazione settoriale
I titoli tech riprenderanno la corsa
Assisteremo a nuova flessione
Ci sarà una fase di consolidamento
E' il momento per le borse europee

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]