Scheda ETF

Nome: SPDR S&P Euro Dividend Aristocrats ETF

Dati principali

Nome: SPDR S&P Euro Dividend Aristocrats ETF
Sottostante: S&P High Yield Euro Dividend Aristocrats Index
Mercato di riferimento: Style
Emittente: SPDR ETF
Prospetto Informativo

Valori
Ultimo Valore: 21,66 EUR   Data: 16.11.2018   Massimo (giorno): 21,855   Minimo (giorno): 21,625

Rendimento %
Da inizio anno
3 mesi
6 mesi
12 mesi
36 mesi
  val.
Costi gestione annui 0,30%
Armonizzato
Dividendo distribuito 0,6233 EUR
Data stacco dividendo 20/9/2013
Descrizione e commento:
Lo SPDR S&P Euro Dividend Aristocrats ETF replica la performance di una selezione di titoli azionari dai dividendi elevati. la selezione avviene considerando le società che adottano una politica di stabilità o di incremento nella gestione dei dividendi per almeno 10 anni consecutivi. E' prevista la replica fisica completa con l'acquisto diretto di tutti i titoli facenti parte dell'indice sottostante.
Sintesi:
Questo ETF permette di investire su un paniere di titoli dell’Eurozona che distribuiscono un elevato flusso di dividendi. Ciò attenua l’impatto dei ridimensionamenti delle quotazioni azionarie nelle fasi di mercato negative.
Indice sottostante:
L'indice S&P Euro High Yield Dividend Aristocrats misura la performance delle 40 società dell'Eurozona a più alto rendimento facenti parte dell'indice S&P Europe Broad Market secondo quanto stabilito in conformità con la metodologia dell'indice e che abbiano adottato una politica di stabilità o di incremento nella gestione dei dividendi per almeno 10 anni consecutivi. A prevalere sono le società di Francia, Germania, Spagna e Olanda. A livello settoriale predominano i comparti industriali, finanziari, beni di consumo e utilities.
Strategia:
L'indice, sebbene geograficamente concentrato in Europa, consente una discreta diversificazione settoriale, con un preponderanza di titoli che fanno capo al settore industriale e finanziario, ma una cospicua presenza anche di titoli difensivi come utilities e in misura minore farmaceutici.
Fattori di rischio:
Uno dei fattori di rischio è l'incremento dei tassi di interesse in Europa, elemento che va a pesare sul debito, solitamente elevato soprattutto per le società del comparto utility. L'Etf è denominato in euro e investe esclusivamente su società delll'eurozona: il rischio di cambio è dunque presente solo sotto forma indiretta, ossia per l'influenza che una moneta forte ha sulle performance internazionali delle società.

Sondaggi

Dopo il recente calo delle Borse Usa, cosa succederà a Wall Street?
Ci sarà rotazione settoriale
I titoli tech riprenderanno la corsa
Assisteremo a nuova flessione
Ci sarà una fase di consolidamento
E' il momento per le borse europee

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]