Scheda ETF

Nome: iShares J.P. Morgan $ EM Bond EUR Hedged UCITS ETF

Dati principali

Nome: iShares J.P. Morgan $ EM Bond EUR Hedged UCITS ETF
Sottostante: J.P.Morgan EMBI Global Core
Mercato di riferimento: Titoli di Stato
Emittente: iShares
Prospetto Informativo

Valori
Ultimo Valore: 90,23 EUR   Data: 19.10.2018   Massimo (giorno): 90,33   Minimo (giorno): 89,89

Rendimento %
Da inizio anno
3 mesi
6 mesi
12 mesi
36 mesi
  val.
Costi gestione annui 0,50%
Armonizzato
Dividendo distribuito
Data stacco dividendo
Descrizione e commento:
L'iShares J.P. Morgan $ EM Bond EUR Hedged UCITS ETF offre un'esposizione ai titoli obbligazionari sovereign e quasi-sovereign dei mercati emergenti denominati in dollari Usa. L'ETF investe in titoli fisici e implementa una copertura valutaria con l'obiettivo di ridurre l'impatto delle oscillazioni dei tassi di cambio tra la valuta di base del Fondo e la valuta dei titoli che costituiscono il paniere dell'indice. E' prevista la distribuzione del dividendo ogni 6 mesi.
Sintesi:
Questo ETF offre un'esposizione ai titoli obbligazionari sovereign e quasi-sovereign dei mercati emergenti con copertura dal rischio cambio.
Indice sottostante:
L’indice J.P.Morgan EMBI Global Core include solo le obbligazioni con una scadenza residua minima di 2 anni al momento dell'inclusione e con un ammontare minimo di capitale in circolazione di 1 miliardo di dollari. L'indice prevede una copertura mensile, effettuata attraverso un contratto forward a un mese sul Forex, per ridurre l'esposizione all'impatto delle oscillazioni valutarie tra l'euro e il dollaro americano.
Strategia:
L’investimento in questo ETF è indicato a coloro che intendono diversificare il proprio portafoglio inserendo obbligazioni dei Paesi emergenti denominate in valuta statunitense. L’investimento risulterà premiante se effettuato in una fase caratterizzata da espansione monetaria, con tassi di interesse calanti e con un tasso di inflazione contenuto. L’investimento risulta quindi poco adatto nei momenti di rafforzamento del clima economico internazionale quando si potrebbero verificare ritocchi ai tassi di riferimento.
Fattori di rischio:
Eventuali rialzi dei tassi di riferimento potrebbero avere significative ripercussioni sul valore dei prezzi delle obbligazioni e di conseguenza sul rendimento complessivo del fondo. Il rischio cambio risulta invece compensato dall'utilizzo di contratti a termine sul mercato valutario.

Sondaggi

Quali effetti dopo la manovra del Governo che porta il deficit al 2,4%
Il provvedimento viene bocciato dalla Ue
Aumenta lo spread Btp/Bund
Il Governo conferma il provvedimento
Le agenzie di rating tagliano il giudizio
Non cambia nulla sui mercati
Cresce il consenso del Governo

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]