Scheda ETF

Nome: iShares MSCI Em Asia UCITS ETF

Dati principali

Nome: iShares MSCI Em Asia UCITS ETF
Sottostante: MSCI Em Asia Index Net
Mercato di riferimento: Azionario Mercati Emergenti
Emittente: iShares
Prospetto Informativo

Valori
Ultimo Valore: 133,06 EUR   Data: 22.5.2018   Massimo (giorno): 133,42   Minimo (giorno): 133,06

Rendimento %
Da inizio anno
3 mesi
6 mesi
12 mesi
36 mesi
  val.
Costi gestione annui 0,65%
Armonizzato
Dividendo distribuito
Data stacco dividendo
Descrizione e commento:
L'iShares MSCI Em Asia UCITS ETF è un fondo a gestione passiva che replica l’andamento dell’indice Msci Emerging Markets Asia, che fornisce una rappresentazione del mercato azionario emergente asiatico. L’investimento è indicato in un'ottica di diversificazione del portafoglio azionario vista la scarsa correlazione tra l’andamento dei paesi in via di sviluppo e quelli dei principali indici a livello mondiale. L’elevata volatilità del sottostante rende questo strumento adatto ad un investimento con finalità di carattere speculativo anche nel medio e breve termine.
Sintesi:
L’investitore partecipa al rialzo degli indici dei paesi emergenti asiatici. Lo strumento garantisce un’efficace diversificazione del portafoglio anche se espone l'investitore ad un’elevata volatilità. Può essere utilizzato anche in ottica di trading di breve e medio periodo o per aumentare la diversificazione complessiva di un portafoglio azionario.
Indice sottostante:
L'indice Emerging Markets Asia è composto da circa 500 azioni a maggiore capitalizzazione quotate in una decina di paesi asiatici in via di sviluppo. Tra i paesi rappresentati nell’indice si segnalano: Cina, India, Indonesia, Corea, Malesia, Pakistan, Filippine, Tailandia e Taiwan. L’indice riflette la performance dei mercati azionari con il reinvestimento dei dividendi netti nell'indice stesso. L'indice viene rivisto e ribilanciato ogni tre mesi.
Strategia:
Questo Etf è uno strumento consigliato all’investitore che voglia assumere una piena esposizione sui mercati azionari emergenti asiatici. Consente un'efficace politica di diversificazione del portafoglio e risulta indicato nei momenti di forte espansione monetaria quando tassi di interesse particolarmente bassi spingono gli investitori ad alzare la domanda di investimento con caratteristiche di rischio più elevate. L'avvio di una politica monetaria restrittiva potrebbe causare effetti negativi sul rendimento dell’Etf in quanto l’aumento della percezione del rischio potrebbe penalizzare in maniera sensibile le quotazioni dei paesi in via di sviluppo.
Fattori di rischio:
L'Etf investe sulle economie emergenti asiatiche caratterizzate da un’elevata componente di rischio paese; tuttavia è utile ricordare la notevole distribuzione geografica insita nell’investimento (i paesi rappresentati sono circa una decina) che garantisce un’efficace diversificazione complessiva. Importante anche il rischio di cambio: l’investimento in questo strumento comporta una diretta esposizione alle fluttuazioni delle valute nazionali dei singoli titoli componenti l’indice sottostante. Alti tassi di interesse rappresentano un fattore negativo per l’investimento in questo tipo di strumento.

Sondaggi

Da quali schieramenti sarà composto il nuovo governo?
Centro destra + Centro Sinistra
Movimento 5 Stelle + Lega
Movimento 5 Stelle + Centro Sinistra
Centro destra + Movimento 5 Stelle

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]