Scheda ETF

Nome: Lyxor Fortune SG Ucits ETF MSCI China A (DR)

Dati principali

Nome: Lyxor Fortune SG Ucits ETF MSCI China A (DR)
Sottostante: MSCI China A Net Total Return
Mercato di riferimento: Azionario Cina
Emittente: Lyxor
Prospetto Informativo

Valori
Ultimo Valore: 105,09 EUR   Data: 10.8.2018   Massimo (giorno): 105,09   Minimo (giorno): 105,09

Rendimento %
Da inizio anno
3 mesi
6 mesi
12 mesi
36 mesi
  val.
Costi gestione annui 0,85%
Armonizzato
Dividendo distribuito
Data stacco dividendo
Descrizione e commento:
Il Lyxor Fortune SG Ucits ETF MSCI China A (DR) replica passivamente l'indice di riferimento MSCI China A Net Total Return, che raggruppa i titoli a maggior capitalizzazione e liquidità quotati sulle Borse di Shanghai e Shenzhen. Questo ETF permette agli investitori di accedere al mercato cinese con un’esposizione al renminbi poiché l'indice sottostante è composto da azioni appartenenti all'"A-shares", ossia quelle azioni che offrono un’esposizione diretta alla valuta cinese.
Sintesi:
Lyxor Fortune SG Ucits ETF MSCI China A (DR) consente un investimento altamente focalizzato a livello territoriale sulla Cina. L’elevata volatilità ed il rischio di cambio suggeriscono di pesare correttamente l’investimento all’interno di un portafoglio altamente diversificato.
Indice sottostante:
L’indice MSCI China A Net Total Return riflette la performance delle azioni “A” di società costituite nella Repubblica Popolare Cinese ad esclusione di Hong Kong, quotate nelle Borse di Shanghai e di Shenzen. L’indice sottostante si compone di società a media e grande capitalizzazione che rappresentano l’85% dell’universo investibile della Repubblica Popolare Cinese in termini di flottante di Borsa. Attualmente sono oltre 800 le società presenti nell'indice con nessun titolo che supera l'1,5% del totale dell'indice. A livello settoriale prevalgono i titoli finanziari (28,68%), seguiti dagli industriali (20,93%).
Strategia:
Questo Etf è indicato a chi vuole puntare sul mercato azionario cinese con esposizione diretta al renminbi. Tuttavia, la concentrazione geografica e la volatilità del rapporto di cambio suggeriscono di adottare una logica di diversificazione di portafoglio.
Fattori di rischio:
Gli ETF sulle azioni A cinesi sono esposte al rischio cambio con l’ETF quotato in euro, l’indice sottostante in dollari Usa e le azioni dell’indice in Renminbi. Gli investitori beneficiano quindi di un eventuale apprezzamento del renminbi nei confronti dell’euro.

Sondaggi

Quale sarà il primo provvedimento economico del governo Conte?
Reddito di cittadinanza
Flat tax
Revisione legge Fornero
Aumento dell'iva
Revisione trattati europei

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]