Scheda ETF

Nome: Amundi Etf Euro Inflation

Dati principali

Nome: Amundi Etf Euro Inflation
Sottostante: Markit iBoxx Euro Inflation Linked
Mercato di riferimento: Titoli di Stato
Emittente: AMUNDI Etf
Prospetto Informativo

Valori
Ultimo Valore: 214,32 EUR   Data: 23.10.2018   Massimo (giorno): 214,88   Minimo (giorno): 214,32

Rendimento %
Da inizio anno
3 mesi
6 mesi
12 mesi
36 mesi
  val.
Costi gestione annui 0,16%
Armonizzato
Dividendo distribuito No
Data stacco dividendo
Descrizione e commento:
L'obiettivo di Amundi Etf Euro Inflation è di replicare il più esattamente possibile, sia al rialzo che al ribasso, l'andamento dell'indice Markit iBoxx Euro Inflation Linked. Questo indice obbligazionario rappresenta la performance dei titoli di Stato dell'area euro indicizzati all'inflazione (Germania, Francia, Grecia, Italia).tipe
Sintesi:
Questo Etf è destinato a un investitore che cerca una valorizzazione del suo capitale sul lungo termine, che vuole esporsi ai mercati delle obbligazioni indicizzate all'inflazione emesse dai governi degli Stati membri della zona euro, offrendo al contempo delle possibilità di arbitraggio a breve termine. La durata minima di investimento raccomandata è di 5 anni.
Indice sottostante:
L'indicatore di riferimento del fondo è l’indice Markit iBoxx Euro Inflation Linked, di tipo total return (cioè con il reinvestimento delle cedole dei componenti) denominato in euro. E' un indice obbligazionario e le obbligazioni che rientrano nella composizione dell'indice fanno parte dell’universo dei titoli indicizzati all’inflazione emessi dai governi degli Stati membri della zona euro.
Strategia:
Il fondo replica le evoluzioni della performance dell'indice sottostante e per cercare la correlazione più elevata possibile fa ricorso all'acquisto di un paniere di titoli obbligazionari, in particolare i titoli di Stato, buoni del Tesoro, certificati di deposito, carte commerciali, obbligazioni emesse da imprese dei paesi dell’Ocse e buoni a medio termine negoziabili. Inoltre l'Etf investe in strumenti derivati e titoli che integrano dei derivati, soprattutto strumenti finanziari a termine come dei total return swaps.
Fattori di rischio:
Questo Etf è esposto al 100% al rischio di tasso, vale a dire al rischio di ribasso degli strumenti di tasso derivante dalle variazioni dei tassi di interesse. In periodo di rialzo o di ribasso dei tassi di interesse, il valore patrimoniale netto potrà abbassarsi in modo sensibile. Inoltre esiste un rischio di credito. Si tratta del rischio di calo della qualità di credito di un emittente privato o di inadempienza di quest'ultimo. Il ribasso (in caso di acquisto) o il rialzo (in caso di vendita) del valore dei titoli di credito su cui è esposto l'Etf può scendere e comportare un calo del valore patrimoniale netto. Infine, l'investitore è avvisato che il suo capitale inizialmente investito non beneficia di nessuna garanzia.

Sondaggi

Quali effetti dopo la manovra del Governo che porta il deficit al 2,4%
Il provvedimento viene bocciato dalla Ue
Aumenta lo spread Btp/Bund
Il Governo conferma il provvedimento
Le agenzie di rating tagliano il giudizio
Non cambia nulla sui mercati
Cresce il consenso del Governo

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]