Scheda ETF

Nome: ETFS-E Fund MSCI China A GO UCITS ETF

Dati principali

Nome: ETFS-E Fund MSCI China A GO UCITS ETF
Sottostante: MSCI China A
Mercato di riferimento: Azionario Cina
Emittente: ETF Securities
Prospetto Informativo

Valori
Ultimo Valore: 9,774 EUR   Data: 18.10.2018   Massimo (giorno): 9,91   Minimo (giorno): 9,774

Rendimento %
Da inizio anno
3 mesi
6 mesi
12 mesi
36 mesi
  val.
Costi gestione annui 0,88%
Armonizzato
Dividendo distribuito
Data stacco dividendo
Descrizione e commento:
L'ETFS-E Fund MSCI China A GO UCITS ETF replica passivamente l'indice di riferimento FTSE China A50 , che raggruppa i titoli a maggior capitalizzazione e liquidità quotati sulle Borse di Shanghai e Shenzhen. Questo ETF permette agli investitori di accedere al mercato cinese con un’esposizione al renminbi poiché l'indice sottostante è composto da azioni appartenenti all'"A-shares", ossia quelle azioni che offrono un’esposizione diretta alla valuta cinese.
Sintesi:
L'ETFS-E Fund MSCI China A GO UCITS ETF consente un investimento altamente focalizzato a livello territoriale sulla Cina. L’elevata volatilità ed il rischio di cambio suggeriscono di pesare correttamente l’investimento all’interno di un portafoglio altamente diversificato.
Indice sottostante:
L'indice MSCI China A è composto da titoli negoziati sulla Borsa Valori di Shenzhen e sulla Borsa Valori di Shanghai. L'indice presenta un'elevata diversificazione dell'investimento essendo composto da quasi 500 titoli.
Strategia:
Questo Etf è indicato a chi vuole puntare sul mercato azionario cinese con esposizione diretta al renminbi. Tuttavia, la concentrazione geografica e la volatilità del rapporto di cambio suggeriscono di adottare una logica di diversificazione di portafoglio.
Fattori di rischio:
Gli ETF sulle azioni A cinesi sono esposte al rischio cambio con l’ETF quotato in euro, l’indice sottostante in dollari Usa e le azioni dell’indice in Renminbi. Gli investitori beneficiano quindi di un eventuale apprezzamento del renminbi nei confronti dell’euro.

Sondaggi

Quali effetti dopo la manovra del Governo che porta il deficit al 2,4%
Il provvedimento viene bocciato dalla Ue
Aumenta lo spread Btp/Bund
Il Governo conferma il provvedimento
Le agenzie di rating tagliano il giudizio
Non cambia nulla sui mercati
Cresce il consenso del Governo

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]