Scheda ETF

Nome: Amundi S&P Euro Ucits ETF

Dati principali

Nome: Amundi S&P Euro Ucits ETF
Sottostante: S&P Euro Fund
Mercato di riferimento: Azionario Europa
Emittente: AMUNDI Etf
Prospetto Informativo

Valori
Ultimo Valore: 197 EUR   Data: 28.9.2015   Massimo (giorno): 197   Minimo (giorno): 197

Rendimento %
Da inizio anno
3 mesi
6 mesi
12 mesi
36 mesi
  val.
Costi gestione annui 0,35%
Armonizzato Si
Dividendo distribuito
Data stacco dividendo
Descrizione e commento:
Questo ETF appartiene alla categoria degli azionari Europa (area euro), che si pone l'obiettivo di replicare, tramite una gestione passiva, la performance dell'indice sottostante S&P Euro costituito da circa 170 azioni di importanti società dell’area euro. All’interno dell’Etf prevalgono le aziende francesi e tedesche rispettivamente con pesi del 28% e del 21% circa. Rilevante è anche la quota delle società olandesi, superiore al 18%. Lo strumento risulta quindi molto concentrato geograficamente. SPDR Euro si rivolge principalmente a chi voglia investire nelle maggiori società dell’Unione monetaria mantenendo una buona copertura settoriale e un grado di diversificazione effettiva elevato.
Sintesi:
Un Etf adatto a chi voglia investire sulle principali aziende dell’Unione monetaria europea e a chi voglia sfruttare il ciclo economico del Vecchio continente con una buona diversificazione effettiva del portafoglio.
Indice sottostante
Indice sottostante:
L’indice S&P Euro riunisce all’incirca 170 azioni dell’area euro con le quali copre circa il 70% dell’intera capitalizzazione di mercato dell’Unione monetaria. E’ un sottoinsieme del più vasto indice S&P Europe e i titoli che entrano a farne parte vengono selezionati secondo il criterio della capitalizzazione corretta per il flottante di mercato. La valuta di riferimento è l’euro e ciò rende l’indice esposto alle sue variazioni. Il numero di azioni in esso presente è sufficientemente elevato da garantire una completa copertura settoriale e una buona diversificazione effettiva, sebbene appaia sbilanciato su tre sole nazioni dal punto di vista geografico. Il 27% circa del peso complessivo dell’indice è costituito da titoli del comparto finanziario mentre energia e consumi discrezionali si attestano al 12,5% ciascuno. Rilevante anche la presenza di informatica e telecomunicazioni, intorno al 9%.s
Strategia:
Uno strumento ideale per chi voglia investire su un ampio ventaglio di società tra le principali dell’area euro. L’investimento è adatto ai periodi di espansione economica con tassi di interesse non elevati o al più stabili, anche per l’elevata presenza del comparto bancario. Il forte legame con la moneta unica espone l’Etf alle oscillazioni della valuta europea. La copertura offerta dei settori è buona e il portafoglio appare ben diversificato anche se il 65% appare concentrato su tre sole nazioni, un aspetto, questo, che potrebbe penalizzarloro
Fattori di rischio:
Questo strumento presenta una maggiore esposizione, rispetto ad altri strumenti di investimento, al ciclo economico. I consumi discrezionali pesano infatti per il 12,5% al suo interno e il settore finanziario è preminente con il 27% del peso totale. Presente in maniera rilevante anche il rischio tassi di interesse. Le aziende dell’area euro si caratterizzano infatti per un elevato indebitamento medio. Già si è detto dell’esposizione al rischio cambio, un’esposizione indiretta dovuta al fatto che le imprese multinazionali da cui è composto potrebbero risentire di forti rivalutazioni della moneta unica. Il peso non trascurabile dei settori industriale, automobilistico e delle utility comporta infine una sensibilità elevata all’andamento del prezzo del petrolio, solo in parte controbilanciata dal peso del settore energetico, inferiore a quello rilevato in altri Etf.p

Sondaggi

Cosa succederà a Piazza Affari prima delle elezioni?
Continuerà a salire
Ci sarà molta volatilità
Inizierà una fase di vendite
Calma piatta in attesa dell'esito

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]