Scheda ETF

Nome: Lyxor UCITS ETF BOT MTS Ex-Bank of Italy

Dati principali

Nome: Lyxor UCITS ETF BOT MTS Ex-Bank of Italy
Sottostante: MTS Mid Price Italy BOT - Ex-Bank of Italy
Mercato di riferimento: Titoli di Stato
Emittente: Lyxor
Prospetto Informativo

Valori
Ultimo Valore: 100,32 EUR   Data: 14.8.2018   Massimo (giorno): 100,33   Minimo (giorno): 100,32

Rendimento %
Da inizio anno
3 mesi
6 mesi
12 mesi
36 mesi
  val.
Costi gestione annui 0,15%
Armonizzato
Dividendo distribuito
Data stacco dividendo
Descrizione e commento:
Il Lyxor UCITS ETF BOT MTS Ex-Bank of Italy misura il rendimento di un portafoglio composto da strumenti del debito pubblico italiano appartenenti alla tipologia dei BOT (Buoni Ordinari del Tesoro), ossia obbligazioni zero-coupon (prive di cedola) con una scadenza compresa tra 2 e 12 mesi. Il TER annuo è pari a 0,15% ed essendo composto al 100% da titoli di Stato beneficia di una fiscalità agevolata con ritenuta dello 12,5 per cento.



Sintesi:
Questo Etf ha come obiettivo quello di replicare le evoluzioni della performance dei BOT con scadenze comprese tra 2 e 12 mesi.
Indice sottostante:
L’indice MTS Mid Price Italy BOT - Ex-Bank of Italy è gestito da MTS, società del gruppo London Stock Exchange e leader in Europa nel mercato elettronico dei titoli di Stato. Con una sola negoziazione si può avere esposizione a più BOT garantendo inoltre il reinvestimento automatico dei titoli di Stato in scadenza (circa 26 reinvestimenti in un solo anno). L'indice sottostante presenta una duration di 0,5 anni.
Strategia:
Questo Etf è indicato all’investitore che vuole accedere ad un investimento nei titoli di stato italiani, in particolare nella parte corta della curva dei tassi di interesse. Sebbene lo strumento appaia meno esposto alla dinamica dei tassi rispetto ai titoli obbligazionari a scadenza più lunga, l’investimento risulterà maggiormente premiante se effettuato in fasi di riduzione dei tassi di interesse.
Fattori di rischio:
L’Etf risente negativamente delle fasi caratterizzate da rialzi dei tassi di interesse: risulta poco adatto quindi alle fasi di rafforzamento del ciclo economico internazionale, quando le politiche monetarie delle banche centrali passano da espansive a restrittive.

Sondaggi

Quale sarà il primo provvedimento economico del governo Conte?
Reddito di cittadinanza
Flat tax
Revisione legge Fornero
Aumento dell'iva
Revisione trattati europei

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]