Treasury sbandano dopo inflazione Usa, rendimento arriva al 2,88%

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Titta Ferraro

14 febbraio 2018 - 15:17

MILANO (Finanza.com)

Forte reazione dei titoli di Stato statunitensi dopo il dato sull'inflazione statunitense, oltre le attese a gennaio. Il rendimento del Treasury è subito schizzato fino a 2,88%, nei pressi dei massimi a 4 anni toccati la scorsa settimana, per poi attestarsi al 2,86%. Gli investitori temono che l'accelerazione dei prezzi costringerà la Fed ad aumentare i tassi più velocemente di quanto il mercato preveda.

L'inflazione Usa a gennaio è rimasta stabile al 2,1% contro un'aspettativa di un calo all'1,9%. Una lettura che alimenta le aspettative di un’accelerazione nel ritmo di normalizzazione dei tassi da parte della Federal Reserve. A questo si aggiunge la delusione del dato sulle vendite al dettaglio, che a gennaio sono scese (-0,3%) in maniera inaspettata. Gli analisti avevano infatti previsto un aumento dello 0,2%.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]