Tony Blair in campo contro la Brexit: bisogna lottare per evitarla

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Titta Ferraro

17 febbraio 2017 - 13:26

MILANO (Finanza.com)

Unire le forze per evitare la Brexit. Tony Blair esorta gli oppositori alla Brexit ad alzarsi e lottare per evitare che il paese lasci l'Unione Europea e, come preannunciato nei mesi scorsi, si prepara a portare avanti una campagna che mira a preservare il paese dal "disastro Brexit" puntando a un secondo referendum che capovolga i rapporti di forza emersi lo scorso 24 giugno.

"La gente ha votato senza conoscere i veri termini del Brexit", ha detto l'ex primo ministro laburista in un discorso tenuto a Londra presso la sede europea di Bloomberg, lo stesso luogo in cui, nel gennaio 2013, l'ex primo ministro David Cameron ha annunciato il suo piano di indire un referendum sull'adesione all'UE. "Ora che il senso della Brexit è chiaro, è loro diritto cambiare opinione. E la nostra missione è persuaderli a farlo", ha rimarcato Blair.

Tony Blair, che ha guidato la Gran Bretagna dal 1997 al 2007, si è schierato in modo esplicito contro il governo conservatore guidato da Theresa May, accusando di essere un "governo per la Brexit, di Brexit e dominato dalla Brexit".

La May intende invocare l'articolo 50 del trattato di Lisbona e avviare colloqui di uscita il mese prossimo, al fine di portarli a termine la Brexit entro due anni. Il governo conservatore punta alla cosiddetta "Hard Brexit", dicendo voler uscire non solo dall'UE, ma anche dal mercato unico.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Ultime dai Blog


Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]