Volkswagen inizia l’anno in retromarcia, pesa fine agevolazioni fiscali in Cina

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Titta Ferraro

17 febbraio 2017 - 12:05

MILANO (Finanza.com)

Partenza d’anno difficile per Volkswagen che paga la forte flessione delle vendite in Cina. Il gruppo Volkswagen ha registrato a gennaio un calo delle vendite globali del 4% rispetto all'analogo periodo del 2016 con il totale dei veicoli venduti che ammonta a 813.700 unità.
Indicazioni che pesano sul titolo Volkswagen che a Francoforte cede il 2,44% a quota 140,095 euro.

Effetto Cina
A inceppare le vendite in Cina è stata la significativa riduzione delle agevolazioni fiscali per i veicoli delle classi di piccola cilindrata a partire dalla fine del 2016. In Cina, che rappresenta il principale mercato del gruppo tedesco, il colosso di Wolsburg ha visto le vendite scendere di ben il 14% a 344 mila unità.
"Dopo la forte crescita dell'anno scorso, fattori straordinari in Cina hanno penalizzato le vendite all'inizio del 2017", rimarca Fred Kappler, responsabile commerciale di Volkswagen. Kappler comunque prevede una solida crescita del gruppo in Cina nell'arco di tutto il 2017.

Bene in America ed Europa
Escludendo la Cina il gruppo segna un +4,9% nel primo mese dell’anno. Vendite sostenute soprattutto oltreoceano: in Nord America +9% e in Sud America +8,6%. In Europa sono migliorate del 7% a 312.900,
Il solo marchio Volkswagen ha venduto a livello globale 495.900 unità, in flessione del 4,9%. Anche qui fortemente condizionato dalla Cina (-11,8%). In Europa, invece, le vendite del marchio VW sono cresciute del 4,7% a 121.100 unità e in Nord America del 7,4% (+17,1% negli Stati Uniti). 

Tutte le notizie su: volkswagen

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]