Bitcoin: Draghi invita alla prudenza, ma non spetta a Bce regolamentarlo

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Daniela La Cava

13 febbraio 2018 - 14:51

MILANO (Finanza.com)

"Acquisterebbe Bitcoin? Francamente ci penserei bene: un euro oggi è un euro anche domani, il suo valore è stabile. Il valore del bitcoin oscilla invece molto". Lo ha dichiarato il presidente della Banca centrale europea (Bce), in un video pubblicato sul sito dell'istituto di Francoforte, nell'ambito dell'iniziativa "ECB Youth Dialogue: #AskDraghi". Secondo Draghi la più celebre cripto valuta al mondo non può essere definita una valuta. "L'euro - ha spiegato il governatore - è garantito dalla Bce, il dollaro dalla Fed, le monete sono garantite dalle banche centrali o dagli Stati. Nessuna garantisce il Bitcoin". Soffermandosi poi sulla questione della regolamentazione Draghi ha posto l'accento sul fatto che "non è la Bce che ha il compito di farlo".

Insomma, sul fronte Bitcoin e la fiducia che vi si può riporre, Draghi invita alla prudenza, poiché non sono garantiti da una banca centrale o da uno Stato, e aggiunge che non è compito della Bce regolamentarli.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]