Pirelli, ChemChina valuta discesa nel capitale per fare cassa

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Titta Ferraro

27 febbraio 2019 - 13:12

MILANO (Finanza.com)

ChemChina valuta la discesa nel capitale di Pirelli. L'indiscrezione circa le intenzioni di China National Chemical Corp., riportate da Bloomberg, vedono il colosso statale cinese pronto a rivedere la propria strategica degli investimenti all'estero al fine ridurre il debito dopo l'operazione Syngenta.

ChemChina starebbe considerando una serie di opzioni: la cessione a un investitore oppure anche la vendita in blocco sul mercato che aumenterebbe il flottante di Pirelli. Le discussioni, riferisce Bloomberg, sono in una fase iniziale e non sono state prese decisioni definitive sulle dimensioni o sui tempi della potenziale vendita.

In base ai valori di Borsa di ieri, la quota di controllo di ChemChina in Pirelli vale circa 2,1 miliardi di euro. Il gruppo cinese controlla il 45,52% di Pirelli attraverso la Marco Polo International Italia. L'altro azionista forte è Marco Tronchetti Provera con la finanziaria Camfin che presenta una quota dell'11,349% del capitale.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]