Prezzi: Bolzano si conferma la città più cara d'Italia

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Daniela La Cava

11 agosto 2017 - 11:49

MILANO (Finanza.com)

L'inflazione rallenta. L'Istat ha confermato che a luglio l'inflazione si è attestata all'1,1% su base annua, in calo rispetto all'1,2% del mese precedente. Dopo la pubblicazione dell’aggiornamento sui prezzi al consumo da parte dell’istituto di statistica, l'Unione Nazionale Consumatori ha stilato la top ten delle città più care d'Italia e la classifica delle regioni più costose, in termini di aumento del costo della vita. 

E ancora una volta la città con i maggiori rincari si conferma Bolzano, seguita da Trento e Genova. "Rispetto alla media italiana, una famiglia di Bolzano ha un rialzo del costo della vita triplo. Per una famiglia di quattro componenti si ha una spesa supplementare su base annua di 1.287 euro, contro una media per l'Italia di 425 euro", afferma Massimiliano Dona, presidente dell'Unione Nazionale Consumatori. Secondo lo studio dell'associazione di consumatori, infatti, in testa alla classifica delle città più care, in termini di maggior spesa, si conferma Bolzano, dove l'inflazione del 2,3 per cento. Segue Trento, dove il rialzo dei prezzi dell'1,8% determina un aumento del costo della vita pari a 919 euro e Genova, dove l'inflazione dell'1,8% comporta un aggravio annuo di spesa di 805 euro.

In testa alla top ten delle regioni più costose, in termini di rincari, il Trentino Alto Adige, dove l'inflazione del 2% significa, per una famiglia di quattro persone, un aggravio di costi pari a 1081 euro su base annua. Segue la Liguria, new entry in questa classifica, dove l'incremento dei prezzi pari all'1,8% implica un rialzo del costo della vita pari a 724 euro e la Toscana, dove l'inflazione dell'1,5% genera una spesa annua supplementare di 685 euro.

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]