Piazza Affari piatta nonostante gli acquisti su moda e finanziari, male le banche

  • rss
  • Dillo su Twitter!
  • Mi piace
  • commenti
  • font +
  • font reset
  • font -
  • stampa

Alessio Trappolini

11 gennaio 2017 - 12:34

MILANO (Finanza.com)

Tono interlocutorio per Piazza Affari questa mattina dove l’indice FTSE Mib è schiacciato a ridosso del supporto statico a 19.400 punti. A mantenere sopra la parità l’indice domestico non bastano le performance brillanti del settore moda e di quello del risparmio gestito.

Grandi acquisti diretti sul settore moda e lusso. Fuori dal listino principale Tod’s avanza del 10,61% a 67,25 euro, sui massimi dal marzo dello scorso anno. Lo sprint del titolo è iniziato stamattina sulla notizia che il finanziare Andrea Bonomi è entrato nel capitale dell’azienda con una quota del 3% detenuta tramite il fondo Strategic Capital. Ben comprata Moncler (+3,18% a 17,18 euro), promossa da Hsbc che ha alzato il target price sull’azione a 20 euro.

Denaro anche sul segmento del risparmio gestito dopo i brillanti dati sulla raccolta di dicembre snocciolati ieri. Azimut +2,13% a 17,2 euro e Banca Mediolanum +3,42% a 7,39 euro. Salgono anche Luxottica, +2,25% a 49,04 euro dopo la promozione di JP Morgan che ha alzato il target price a 50 euro, e Telecom Italia, +2,5% a 0,849 euro.

Sul fronte dei ribassi continuano a zavorrare l’indice Banco Bpm, -2,23% a 2,72 euro, e Bper, -2,13% a 5,05 euro, dopo il taglio del rating di Ubs che ha ridotto la raccomandazione sul titolo dell’istituto modenese a Neutral dal precedente Buy.

Tutte le notizie su: 2017, borsa italiana

Vai alle quotazioni di:

Notizie su Luxottica Group

Notizie su Tod's

Notizie su Banco Bpm

Notizie su Bper Banca

Notizie su Azimut

Notizie su Banca Mediolanum

Notizie su Moncler

Lascia un commento

per poter lasciare un commento è prima necessario eseguire il login

Brown Editore S.r.l. - Viale Sarca, 336 Edificio 16 - 20126 Milano - Tel. 02-677 358 1 - P. IVA 12899320159 - e-mail: [email protected]